Rolling Stones: la storia di "Lady Jane"

"Aftermath" ha compiuto 55 anni: lo ripercorriamo canzone per canzone
Rolling Stones: la storia di "Lady Jane"

Nel 1966 Jones ha perso da tempo il ruolo di leader dei Rolling Stones, e il suo contributo è messo in ombra dal lavoro come autori di Jagger e Richards. Durante le registrazioni del materiale destinato ad "Aftermath" e ai singoli successivi il chitarrista riguadagna spazio grazie alla sua capacità di suonare con relativa facilità strumenti diversi e insoliti nella musica pop.
In "Lady Jane" ha un ruolo importante il dulcimer, che Jones ha descritto così: “È un antico strumento inglese che veniva usato all’inizio del secolo.

Produce un suono quasi blue grass e le corde vanno pizzicate come nel clavicembalo”. In realtà, il dulcimer appalachiano che usa Jones è tipico della musica dei Monti Appalachi e la sua origine risale al diciannovesimo secolo. A richiamare l’attenzione di Jones sullo strumento è Richard Fariña, musicista folk e scrittore, amico di Bob Dylan e marito di Mimi Baez, che sarebbe scomparso di lì a poco (il 30 aprile 1966) a causa di un incidente stradale.

Il suono del dulcimer si presta all’idea di realizzare un pezzo che si richiami alla musica antica, impressione rafforzata dall’aggiunta del clavicembalo suonato da Jack Nitzsche. Basso e batteria sono inutili allo scopo, quindi Wyman e Watts in questo caso restano fuori gioco. Il testo segue la stessa
linea, ed è stato spesso interpretato come un riferimento alle vicende amorose del re Enrico VIII: Lady Jane sarebbe Jane Seymour, terza moglie del sovrano, Lady Ann sarebbe la seconda moglie Anna Bolena e Marie sarebbe Maria Bolena, sorella di Anna e amante del re. 
Jagger ha parzialmente smentito l’ipotesi: “Non so neanch’io di cosa parli. I nomi sono tutti storici, ma non è stato deciso consapevolmente il fatto che siano tutti relativi a uno stesso periodo”. 


È probabile quindi che gli Stones abbiano semplicemente pensato a un pastiche che avesse un sapore
antico senza preoccuparsi della precisione dei riferimenti musicali e storici. Un’altra interpretazione porta al romanzo di D.H. Lawrence "John Thomas and Lady Jane", in cui i due nomi citati nel titolo vengono usati per indicare rispettivamente i genitali maschili e quelli femminili. In questo caso, la Lady Jane di Jagger sarebbe un riferimento sessuale camuffato, coerente con l’immaginario tipico del
rock’n’roll, ma non c’è alcuna conferma precisa in merito.

Lo stesso vale per un’ulteriore ipotesi secondo cui la canzone sarebbe ispirata a Jane Ormsby-Gore, una figura molto nota della swingin’ London.


"Lady Jane" viene inserita nell’album dal vivo "Got Live If You Want It!", nella versione registrata a Bristol il 7 ottobre 1966 (e con ogni probabilità ritoccata successivamente in studio). Gli Stones l’hanno ripresa in concerto nel 2012: la pardel dulcimer in questo caso è stata eseguita da Ron Wood alla chitarra acustica.

Paolo Giovanazzi

Il testo è tratto, per gentile concessione dell'autore e dell'editore, da "Il Libro Nero dei Rolling Stones", di Paolo Giovanazzi, pubblicato da Giunti, al quale rimandiamo per la storia di tutte le canzoni di tutti gli album dei Rolling Stones.


https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/RZiPhzUVSmgipbyzmktNIigkuDY=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/stones-giovanazzi.jpg

 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.