Diplo accusato di revenge porn

Depositata a Los Angeles una richiesta di ordinanza restrittiva nei confronti del produttore, che si difende: 'Il molestato sono io'
Diplo accusato di revenge porn

E' stata depositata lo scorso 16 novembre presso il tribunale di Los Angeles una richiesta di ordinanza restrittiva nei confronti di Diplo, Dj e produttore di alto profilo titolare dei progetti Major Lazer e LSD oltre che collaboratore di star di primissima grandezza come Madonna, Shakira, Beyoncé, Snoop Dogg e molti altre: l'artista è stato accusato di aver diffuso immagini intime di una donna a titolo di vendetta nei suoi confronti, pratica divenuta tristamente nota alle cronache con il nome di revenge porn.

L'accusatrice è rappresentata dall'avvocato Lisa Bloom, legale molto nota presso il foro di L.A. già consulente di Harvey Weinstein nel processo per molestie sessuali che ha portato il carcere il popolare produttore cinematografico: "Sono orgogliosa di rappresentare una giovane donna che ha lanciato gravi accuse di cattiva condotta nei confronti di Diplo", ha spiegato la Bloom, "Abbiamo vagliato le sue dichiarazioni e parlato con molte altre donne: la troviamo credibile e coraggiosa. Abbiamo presentato una richiesta di ordinanza restrittiva per impedire a Diplo o chiunque sia associato a lui di distribuire immagini pornografiche a titolo di vendetta nei confronti della mia cliente, azione illegale e spesso compiuta per scoraggiare gli accusatori dal farsi avanti".

La reazione di Diplo non si è fatta attendere. L'artista ha affidato al suo legale Bryan J. Freedman una dura replica alle dichiarazioni della Bloom: "Sfortunatamente questa persona [l'accusatrice] ha molestato il mio cliente e la sua famiglia per più di un anno, e si è ripetutamente rifiutato di smettere di farlo", ha fatto sapere l'avvocato del produttore, "Per essere chiari, il mio cliente non ha violato in alcun modo alcuna legge. Diplo ha ripetutamente chiarito di non voler avere assolutamente nulla a che fare con questa persona: ha solamente bisogno che le sue continue molestie nei confronti della sua famiglia finiscano".

Thomas Wesley Pentz - questo il nome all'anagrafe di Diplo, nato come Elvis Presley a Tupelo, Mississippi, ma nel 1978, un anno dopo la morte del Re del Rock - è recentemente divenuto familiare al pubblico italiano più giovane per il featuring con Sfera Ebbasta inserito nel nuovo album del rapper lombardo, "Famoso", in uscita il prossimo venerdì, 20 novembre.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.