Van Morrison ha scritto tre canzoni contro le misure restrittive del governo

Il 75enne cantautore irlandese sfoga la sua rabbia in tre brani: "Non ci toglierete la nostra libertà".
Van Morrison ha scritto tre canzoni contro le misure restrittive del governo

A Van Morrison la pandemia da Covid-19 fa tutt'altro che paura. Il 75enne cantautore irlandese, dopo aver pubblicato a fine agosto una lettera sul proprio sito web attraverso la quale ha preso posizione contro le misure che impongono agli spettatori di mantenere tra loro la distanza di sicurezza ai concerti, ha ora annunciato di aver scritto tre "canzoni di protesta" - così le definisce lui - contro le misure restrittive adottate dal governo britannico per limitare i contagi e impedire l'ulteriore diffusione del virus. I titoli sono tutto un programma: "Born to be free", "As I walked out" e "No more lockdown". La prima uscirà il 25 settembre, la seconda il 9 ottobre e la terza il 23. Nel comunicato pubblicato sui suoi canali ufficiali per annunciarne l'uscita si legge: "Nelle nuove canzoni Van Morrison rende chiaro quanto sia infelice il modo in cui il governo ha privato i cittadini delle libertà personali".

Altri dettagli. In una delle tre canzoni Van Morrison canta: "Niente più lockdown. Niente più sconfinamenti del governo. Niente più bulli fascisti che disturbano la nostra pace. Non ci toglierete la nostra libertà e i diritti dati da Dio fingendo che sia per la nostra sicurezza, quando in realtà volete solo schiavizzarci". Si punta il dito anche contro gli scienziati dell'Imperial College, università di ricerca londinese, rei di aver diffuso "dati falsi".

"Invito i miei colleghi cantanti, musicisti, autori, produttori, promoter e professionisti del settore a combattere con me. Fatevi avanti, prendete posizione, combattete la pseudo-scienza e parlate", aveva invece scritto il cantautore nella lettera pubblicata sui social qualche settimana fa.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.