Addio a Pete Carr, chitarrista della Muscle Shoals Rhythm Section

Registrò con Joan Baez, Paul Simon, Rod Stewart, Barbra Streisand, Wilson Pickett e moltissimi altri

Si è spento all'età di settant'anni lo scorso 27 giugno Jesse Willard - detto Pete - Carr, chitarrista della Muscle Shoals Rhythm Section, una delle resident band più apprezzate di sempre - quella, appunto, dei leggendari Muscle Shoals Studios in Alabama - nella quale venne chiamato a sostituire Eddie Hinton nel '71. Le cause del decesso, riferisce la stampa locale, non sono state rivelate.

Come chitarra solista della Muscle Shoals Rhythm Section Carr prese parte alle session di registrazione di - tra gli altri - Bob Seger, Paul Simon, Willie Nelson e Hank Williams Jr., oltre che a quelle di Joe Cocker, Joan Baez e Wilson Pickett. Titolare di due album solisti - "Not a Word on It" e "Multiple Flash", pubblicati rispettivamente nel '75 e nel '78 - Carr si cimentò anche come produttore, fondando insieme a Phil Walden l'etichetta Capricorn. Tra le sue parti più famose ci sono quelle registrare per Simon su "Kodachrome" (da "There Goes Rhymin' Simon" del '73) e per Seger su "Mainstreet" (da "Night Moves" del '77):

Caricamento video in corso Link
Caricamento video in corso Link

Negli ultimi anni della sua vita Carr si era interessato all'informatica, studiando nuove modalità di archiviazione digitale per la musica. Nel 2008 l'artista era stato iscritto nella Musicians Hall of Fame di Nashville.

Il già Drive-By Truckers e apprezzato artista solista Jason Isbell è stato tra i primi a ricordare Carr:

"Riposi in pace", ha twittato Isbell: "Conoscerlo è stato un onore: era anche un fantastico produttore e tecnico del suono".
 

Dall'archivio di Rockol - Gli album essenziali del rock italiano anni Novanta
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.