Dave Grohl, ascolta la sua playlist per affrontare la quarantena

Ecco le canzoni consigliate dal frontman dei Foo Fighters per affrontare questo periodo.
Dave Grohl, ascolta la sua playlist per affrontare la quarantena

In un recente articolo della rivista statunitense The Atlantic firmato dal frontman dei Foo Fighters, Dave Grohl ha presentato la sua playlist per affrontare la quarantena. La selezione musicale del già batterista dei Nirvana include dieci canzoni per i diversi stati d’animo in cui ci si può trovare in questo periodo, in cui si è tenuti a trascorrere le proprie giornate in casa a causa del Coronavirus.

La playlist del leader della formazione di Seattle - che nell’articolo per The Atlantic descrive le varie fasi da affrontare durante la quarantena - include canzoni dei Beatles, degli LCD Soundsystem, della band di Alice Cooper, degli Smashing Pumpkins e altri.

“Ciao, sono Dave Grohl. Benvenuti in quarantena!”, ha scritto il frontman della band di “In your honor”, dopo aver raccontato un episodio accaduto anni fa quando, durante un tour dei Foo Fighters in Australia, ha deciso di trascorrere una giornata di riposo visitando uno zoo poco fuori Sydney. Dave Grohl ha poi aggiunto:

“Per superare questo periodo difficile (e credo davvero che lo supereremo, nel tempo), è importante riconoscere le varie fasi dell’isolamento e dell’ansia e abbinarle al giusto accompagnamento musicale. Ecco alcuni suggerimenti che potreste trovare utili.”

Come si legge nel pezzo scritto da Grohl - che recentemente ha deciso di cimentarsi nella scrittura anche per condividere, attraverso il suo nuovo profilo Instagram, brevi racconti su momenti della sua vita - il frontman dei Foo Fighters consiglia il brano “Let’s go” dei Cars per la prima fase della quarantena, ovvero quella della preparazione, in cui è necessario fare la scorta di beni di primaria necessità. Per svolgere le faccende domestiche, e rendere così confortevole la propria casa, Dave Grohl suggerisce di ascoltare il brano “Our house” dei Madness.

“Ahmad’s waltz” di Ahmad Jamal, invece, è stata scelta dal leader dei Foos come brano per accompagnare i momenti in cui si cerca di capire cosa fare durante la quarantena e scoprire nuovi passatempi. Mentre "Drunk girls” degli LCD Soundsystem è scelta da Grohl come sottofondo per le interazioni sociali virtuali, “School’s out” di Alice Cooper e soci è associata alla condizione dei suoi figli che seguono le lezioni scolastiche online. Dave Grohl consiglia poi “Moments in love” degli Art of Noise a coloro che hanno la fortuna di trascorrere la quarantena in compagnia e “Bullet with butterfly wings” degli Smashing Pumpkins per quando si avverte il senso di claustrofobia. "Linus and Lucy" del Vince Guaraldi Trio potrebbe, invece, accompagnare i momenti di panico e "Crazy" di Patsy Cline quelli in cui si rischia di impazzire. Con “Here comes the sun” dei Beatles, canzone scelta come messaggio di speranza, si conclude la playlist di Dave Grohl che è disponibile su Spotify.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.