Bye, Corona: gli Knack contro il Coronavirus

Un tutorial-parodia di Berton Averre con Prescott Niles contro il Coronavirus...

Dopo che in Rete diversi fan e umoristi avevano provato a parodiare l’hit degli Knack My Sharona, variandone il testo in funzione dell’emergenza Coronavirus, la band ha deciso di intervenire e fare una propria versione.

Come ha spiegato il chitarrista e co-fondatore del gruppo Berton Averre, purtroppo il cantante originale Doug Fieger è mancato nel 2010, quindi eseguire una nuova versione del pezzo senza di lui sarebbe stato impossibile. Averre ha quindi deciso di fare un video tutorial in cui mostra come si suona il solo di chitarra che contraddistingue la canzone. Ad aiutarlo – sul finale – ha chiamato il bassista Prescott Niles, che sul finale grida proprio “Bye, Corona”.

Per l’intera durata del video scorre, in sovrimpressione nella parte bassa, un messaggio che invita lavarsi le mani e offre consigli per prevenire il contagio.

GUARDA "BYE CORONA" SU DEAGOSTINIVINYL.COM

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.