Addio a Mirna Doris, voce della canzone napoletana

Aveva 79 anni

Mirna Doris, voce della canzone napoletana, si è spenta questa mattina, 27 marzo, all’età di 79 anni. Annunziata Chiarelli, questo il nome all’anagrafe della cantante partenopea, si è spenta presso la casa di cura Villa Angela di Napoli dove era ricoverata per problemi neurologici e diabetici. Come riportato da un post pubblicato sul profilo Facebook dedicato a Mirna Doris, firmato da Giuseppe R., Annunziata Chiarelli è venuta a mancare alle 11.30 di questa mattina a causa di una crisi cardiaca.

Come si legge nel messaggio condiviso sul profilo social della cantante, un primo annuncio della morte di Mirna Doris è giunto questa mattina sul presto prima di essere smentito e successivamente confermato.

Nata il 28 settembre 1940 a Marechiaro - borgo del quartiere Posillipo a Napoli -, nel 1962 Annunziata Chiarelli partecipa al concorso Voci Nuove di Castrocaro Terme e nel dicembre dello stesso anno si fa notare al Gran Festival di Piedigrotta interpretando il brano "Na vita sola”. Nel 1963 Mirna Dorsi debutta al Festival di Napoli con i brani “Suonno perduto” e “Ricciulella”, a cui prenderà parte anche l’anno successivo con “Nun m’abbraccià” e “Mparame a vulè bene”. Oltre a partecipare alla manifestazione Un disco per l’estate, nel 1966 si esibisce nuovamente alla kermesse partenopea a cui partecipa anche l’anno successivo. Nel 1968 e nel 1969 vince il Festival di Napoli per due anni consecutivi e nel 1970 partecipa a Cazonissima con il brano “Verde fiume”.

Dal 1995 Annunziata Chiarelli viene chiamata da Paolo Limiti a partecipare a diverse sue trasmissioni televisive per interpretare i classici napoletani.

Dall'archivio di Rockol - La dura vita della star: quando chi sta sul palco diventa un bersaglio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.