Grandi concerti aspettando che riprendano i concerti: Nirvana, live ad Amsterdam, 1991

Il Coronavirus ci ha costretto in casa ma non ci ha fatto passare la voglia di live: in attesa che riprendano le danze, ecco alcune delle più grandi performance di sempre
Grandi concerti aspettando che riprendano i concerti: Nirvana, live ad Amsterdam, 1991

Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus Rockol vi propone i migliori concerti dei più grandi artisti internazionali. Mentre guardi gratuitamente questo concerto, puoi contribuire ad aiutare chi sta combattendo contro l'epidemia di Coronavirus. Manda un SMS o chiama da numero fisso il numero solidale della Nazionale Italiana Cantanti: 45527, aggiungendo l'hashtag #iosuonodacasa
Il valore della donazione è di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulare personale WINDTRE, Tim, Vodafone, PosteMobile, Coop Voce e Tiscali.
Da rete fissa, sempre al numero 45527, è possibile donare 5 € o 10 € con Tim, Vodafone, WINDTRE, Fastweb e Tiscali, 5 euro con TWT, Convergenze, PosteMobile.
I fondi raccolti sono destinati ad aumentare i posti "unità posto letto rianimazione" (letto, respiratore, pompa, infusionali, monitor) disponibili per l'emergenza Coronavirus (COVID-19) dell'ospedale Niguarda di Milano.

Quella che vedete in questo video è una band che era diventata famosissima ma ancora non lo sapeva, o - immaginiamo - non se ne era resa conto. La storia andò così: quando "Nevermind" dei Nirvana venne pubblicato, il 24 settembre del 1991, in prima battuta non fece sfracelli nelle classifiche di vendita. Il secondo disco del gruppo di Kurt Cobain debuttò in centoquarantaquattresima posizione nella Billboard Chart, per poi scalare le graduatorie di vendita man mano che il singolo "Smells Like Teen Spirit" macinava consensi presso il pubblico generalista, quello che il trio di Seattle, ai tempi di "Bleach", nemmeno sapeva esistesse.

Caricamento video in corso Link

Così il gruppo partì per l'Europa per un serie di concerti in piccoli club, che passò anche dall'Italia - a Muggia, Mezzago, Roma e Baricella: mentre Cobain e i suoi si davano da fare sui palchi off del Vecchio Continente, "Nevermind" dall'altra parte dell'Atlantico diventava sempre più grande. Le copie sparivano dai negozi, che venivano riforniti e puntualmente razziati. Insomma, i Nirvana stavano diventando enormi. Il gruppo salì sul palco del Paradiso di Amsterdam il 25 novembre del 1991: un mese e mezzo dopo, l'11 gennaio del '92, "Nevermind" avrebbe spodestato dal primo posto della album chart USA "Dangerous" di Michael Jackson - quest'ultimo uscito il giorno successivo l'esibizione dei Nirvana nella maggiore delle città olandesi - marciando a ritmi di oltre 300mila copie smerciate nel soli Stati Uniti a settimana. Quella che vedete nel frame video qui sopra, in sostanza, è una band leggendaria nel momento esatto in cui è diventata tale.

Grandi concerti aspettando che riprendano i concerti: guardali qui

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.