Sanremo 2020, Rita Pavone: 'Studiate gente! Studiate'

Dal salotto di Rockol a Casa Sanremo, le interviste ai cantanti in gara al Festival, in collaborazione con Nuovo IMAIE. Abbiamo fatto due chiacchiere con Rita Pavone sulla sua esperienza a Sanremo 2020.
Sanremo 2020, Rita Pavone: 'Studiate gente! Studiate'

"È stata un bella botta di adrenalina, ha colpito molto forte e poi io prendo questa cosa come se facessi una sfilata di moda. Ho un red carpet, ho un bellissimo abito che è la mia canzone e mi sento bene", racconta Rita Pavone nel salotto di Rockol a Casa Sanremo spiegando in poche parole la sua esperienza alla settantesima edizione del Festival di Sanremo, dove la cantante torinese gareggia con il brano "Niente (Resilienza 74)", scritto per lei da suo figlio Giorgio Merk. Potete ascoltare il resto della nostra chiacchierata nel video che segue:

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.