Sanremo 2020, Levante: 'Una preghiera di inclusione'

Dal salotto di Rockol a Casa Sanremo, le interviste ai cantanti in gara al Festival, in collaborazione con Nuovo IMAIE. Abbiamo fatto due chiacchiere con Levante sulla sua esperienza a Sanremo 2020.
Sanremo 2020, Levante: 'Una preghiera di inclusione'

È "Tikibombom" il brano portato da Levante, al secolo Claudia Lagona, sul palco di Sanremo 2020: con questa canzone, da lei scritta e interpretata, Levante ha fatto il suo debutto all'Ariston. La abbiamo incontrata in questi giorni nel salotto di Rockol a Casa Sanremo, lo spazio gestito in collaborazione con Nuovo IMAIE dove gli artisti in gara alla settantesima edizione del Festival passano a trovarci per fare due chiacchiere. Ci ha spiegato Levante:

"Tikibombom" è un brano corale, è un brano colletivo, quasi liberatorio. Sono partita dall'idea di parlare a un animale stanco, stanco di non andare al ritmo degli altri, e quindi sentirsi un po' solo nella propria emotività, anche nel proprio vivere. E poi però mi è sfuggita la mano e improvvisamente mi sono ritrovata a descrivere altri tre personaggi oltre a lui, e quindi l'anima indifesa, il freak della classe e l'anima in rivolta. 

Conclude poi la voce di "Non me ne frega niente", riassumendo il significato di "Tikibombom": "Rassicuro me stessa del fatto che la diversità è ricchezza".

La canzone sarà inclusa nella ristampa di "Magmamemoria", l'ultimo album di Levante, "Magmamemoria MMXX", in uscita domani, 7 febbraio. L'album, il quarto per Levante, è l'ideale seguito del precedente "Nel caos di stanze stupefacenti". Dal disco sono stati estratti i singoli "Lo stretto necessario" - con il featuring di Carmen Consoli -, "Andrà tutto bene" e "Bravi tutti voi".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.