Beatles: l'anteprima del documentario di Peter Jackson su "Let it be"

Il film tende a riscrivere un periodo della band, quello che portò al loro scioglimento
Beatles: l'anteprima del documentario di Peter Jackson su "Let it be"

A margine del weekend dei Grammy Awards, si è svolto a Los Angeles uno "showcase" con i prossimi progetti di Universal Music - tra cui una succulenta anteprima: quella del documentario dedicato a "Let it be" dei Beatles curato da Peter Jackson, il regista de "Il signore degli anelli". È un progetto di cui si parla da un anno: il 30 gennaio scorso venne annunciata la versione restaurata del film del '70 e, contestualmente, la realizzazione di questo film basato sui materiali originali del regista Lindsay-Hogg e della sua troupe (55 ore di immagini), restaurati daJackson.

Alla convention Universal sono state mostrate le prime immagini del documentario, che confermano il "revisionismo storico" di cui vi parlavamo un anno fa, ovvero il tentativo di rileggere e riscrivere il periodo dei Beatles, comunemente considerato quello in cui le relazioni si deteriorarono fino a portare alla fine della band.

Il documentario è stato presentato da Jeff Jones, per lungo tempo a capo della Apple Records, che ha dichiarato: "Abbiamo creato un film nuovo di zecca che tenterà di sradicare il mito secondo cui le sessioni di 'Let It Be' furono il chiodo finale nella bara dei Beatles".

Variety, che ha seguito l'anteprima, conferma che si tratta di una "incredibile contro-narrativa", che tende a dimostrare che le relazioni tra i fab four erano amichevoli, in quel periodo. Si tratta di immagini, scrive la testata, "luminose sia visivamente che spiritualmente, con molti scatti dei Beatles che scherzano, si prendono in giro l'un l'altro, cantano divertendosi". Il film contiene anche scene di prove delle canzoni di "Abbey Road" e provini di brani che sarebbero poi apparsi sui dischi solisti dei membri. "i fan dei Beatles perderanno la testa per questo film", commenta Variety.

Qua vi raccontiamo la storia del film "Let it be". Peter Jackson, invece, aveva dichiarato lo scorso anno

Le 55 ore di filmati inediti e le 140 ore di audio messe a nostra disposizione rendono questo film l'esperienza definitiva che i fan dei Beatles hanno a lungo sognato: come una macchina del tempo, ci riporta indietro al 1969, facendoci accomodare in studio a guardare questi quattro amici fare buona musica insieme. Sono stato sollevato di scoprire che la realtà è molto diversa dal mito. Dopo aver esaminato tutto il materiale e l'audio che Michael Lindsay-Hogg ha girato, mi sono reso conto di quale incredibile e storico tesoro fosse. Certo, ci sono momenti di drammaticità, ma non emerge quella discordia a cui questo progetto è stato a lungo associato. Guardare John, Paul, George e Ringo lavorare insieme, creare canzoni da zero, non è solo affascinante: è divertente, istruttivo e sorprendentemente intimo. Sono elettrizzato e onorato di aver ricevuto l'incarico di realizzare questo film eccezionale, sarà una vera gioia".

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.