Il disco perduto dei Clash

"Rat Patrol from Fort Bragg" non è mai uscito ufficialmente in alcuna veste, ma è "Combat Rock" prima di diventare "Combat Rock"

Il disco perduto dei Clash

Il 14 maggio del 1982 esce Combat Rock, quinto lavoro in studio dei Clash – e ultimo inciso con la formazione classica della band.

Ma Combat Rock è, in realtà, il risultato di un lavoro di taglio & cucito operato su un album che avrebbe dovuto chiamarsi Rat Patrol From Fort Bragg –  concepito per essere un doppio e quasi in veste di seguito ideale del rivoluzionario Sandinista (il triplo LP uscito subito prima).

Rat Patrol from Fort Bragg è sostanzialmente “figlio” di un solo Clash, ossia Mick Jones, che prende in mano la situazione e fa incidere alla band (ormai in preda a pesanti dissidi interni e dipendenze varie) presso gli Electric Lady Studios di New York le tracce portanti. Poi si mette al lavoro al mixer per lavorare il materiale grezzo. Il risultato è un gruppo di brani per circa 75 minuti di durata, che distillano tutte le influenze e le suggestioni del suono dei Clash fino a quel momento: un meticciamento fortissimo con funk, hip-hop, reggae e new wave.

CONTINUA A LEGGERE SU DEAGOSTINIVINYL.COM

Dall'archivio di Rockol - 5 curiosità sui Clash
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.