Michael Jackson, accuse di pedofilia: il caso potrebbe essere riaperto

I principali accusatori del Re del Pop possono approfittare di una modifica legislativa per riportare il caso nelle aule di un tribunale: tutto quello che c'è da sapere.
Michael Jackson, accuse di pedofilia: il caso potrebbe essere riaperto

Il caso delle presunte violenze sessuali subite da parte di Michael Jackson da Wade Robson e James Safechuck, tra i principali accusatori del compianto Re del Pop, protagonisti con i loro racconti anche del chiacchierato documentario "Leaving Neverland", potrebbe essere riaperto e tornare così in tribunale grazie ad una modifica legislativa.

Robson (37 anni) e Safechuck (41), che erano bambini quando Michael Jackson - secondo i racconti - avrebbe abusato di loro, si erano decisi a intentare causa al cantante quattro anni dopo la sua morte, nel 2013, quando avevano rispettivamente 31 e 35 anni. La causa era stata però archiviata nel 2017, quando un tribunale aveva respinto le accuse perché secondo la legge della California, dove la causa venne intentata, le denunce di violenze sessuali subite da minori dovevano essere presentate prima del 26esimo compleanno dell'accusatore. Ora, però, la legge è cambiata.

Una modifica legislativa, entrata in vigore il 1° gennaio, ha prolungato il termine fino al 40esimo compleanno di uno degli accusatori. Questo significa che Wade Robson e James Safechuck possono approfittare della modifica alla legge per provare a riaprire il caso, riportandolo così nelle aule di un tribunale. E stando alle parole del loro avvocato, sono intenzionati a farlo: "Siamo lieti che il tribunale abbia riconosciuto le forti protezioni che la California ha adottato per le vittime di abusi sessuali ai sensi della nuova legge che estende lo statuto delle limitazioni. Non vediamo l'ora di condividere i fatti degli abusi subiti da James Safechuck e Wade Robson con la giuria".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.