La storia di "Astral Weeks" di Van Morrison

Torna in formato vinile l'album che Lester Bangs definì "il disco rock più importante della mia vita": è in edicola dal 11 dicembre, nella collana Blues in Vinile di De Agostini

La storia di "Astral Weeks" di Van Morrison

Il secondo disco del cantautore nordirlandese, pubblicato nel 1968, è anche quello che segna il suo grande successo, dopo l’esordio con Blowin’ Your Mind! e prima di Moondance del 1970.
Van Morrison cambia radicalmente stile, prendendo le distanze da quei brani da classifica come Brown Eyed Girl del 1967.

Inizia a sperimentare con il folk e il jazz, rigorosamente acustico, e dal vivo è accompagnato da flauto e contrabbasso. Proprio da queste session derivano le prime intuizioni che daranno vita ad Astral Weeks.
Innovativo è anche il cantato, che rende l'interpretazione suggestiva e all'avanguardia per quegli anni. A offrire ancora più intensità alla voce è la scelta delle liriche, che evocano lo stream of consciousness delle opere di Proust o James Joyce.

CONTINUA A LEGGERE SU DEAGOSTINIVINYL.COM

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.