Classifiche UK: record per Tony Christie e primo posto per Akon

Tony Christie.

E chi si ricordava di lui, fino a due mesi fa? Un cantante fuori moda, con un paio di successi risalenti ai primi anni Settanta, uno che va bene giusto per le sale di provincia o qualche sagra paesana. Ma ora Christie, che qualche sera fa è apparso ad un programma della BBC con un completo dal colore allucinante, se la ride: nel prossimo dicembre si esibirà alla Royal Albert Hall di Londra, cosa che non si sarebbe mai immaginato. E, soprattutto, col suo singolo "(Is this the way to) Amarillo" eguaglia il record ottenuto dai Black Eyed Peas nel 2003 con "Where is the love": il disco del veterano cantante, con 6 settimane di permanenza al numero 1, diventa il singolo che nei primi anni del nuovo millennio ha trascorso più tempo in vetta. Il prossimo traguardo, se ce la farà, è quello di scalzare il record di Cher, che rimase al top della classifica britannica per sette settimane con "Believe". Correva l'anno 1998. Al numero 2 entra l'ennesima ripubblicazione di Elvis Presley: stavolta si tratta di "Way down", disco che fu pubblicato pochi giorni prima della scomparsa del King. Si fionda al 3 "I like the way", un classico "club record" firmato Bodyrockers ma in realtà partorito dal produttore Dylan Burns. Risale dal 5 al 4, anche grazie al nuovo "effetto download", "Switch" di Will Smith. Chiude la Top 5, in discesa dal 2, "Somewhere else" dei Razorlight. In sesta posizione c'è "1 2 step" di Ciara con Missy Elliott. Entra al 7 "The hand that feeds" dei Nine Inch Nails. Il posizionamento nella parte bassa della Top 10 non deve trarre in inganno: per i NIN si tratta del maggior successo della loro carriera in Gran Bretagna, per quanto riguarda i singoli. Il loro precedente miglior risultato risaliva a "Closer", che nel 1994 raggiunse il numero 24. Nuova entrata anche sull'ottavo gradino, con "Jerk it out" dei Caesars, accompagnamento sonoro di uno spot televisivo per l'iPod. Al nove c'è "Let me love you" di Mario, chiude "Candy shop" di 50 Cent.


Per quanto riguarda gli album, il trono va a "Trouble" di Akon, artista cresciuto in Senegal (vero nome Aliaune Thiam) e trasferitosi con la famiglia in New Jersey. La compilation "The singles" dei Basement Jaxx arretra dal numero uno al due, "Definitive collection" di Tony Christie rimane inchiodata al tre e guarda a vista, al numero quattro, la raccolta di un altro veterano, Shakin' Stevens. Da notare che Stevens, qualche giorno fa, ha mollato un ceffone in faccia ad un giornalista britannico che insisteva sui tempi passati. Rimbalza clamorosamente dal 46 al 5 "Up all night" dei Razorlight, mentre il resto è ordinaria amministrazione. "The massacre" di 50 Cent è sesto, "Counting down the days" di Natalie Imbruglia passa dal 5 al 7, "Employment" dei Kaiser Chiefs risale e si prende quota 8, stabile al 9 la più recente prova degli Stereophonics, chiude l'omonimo dei G4.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.