Clash, i 40 anni di “London calling”: una canzone al giorno. “Jimmy Jazz”

In attesa di celebrarne il quarantennale della pubblicazione, il prossimo 14 dicembre, con un ampio speciale, vi presentiamo questo album epocale integralmente, canzone per canzone
Clash, i 40 anni di “London calling”: una canzone al giorno. “Jimmy Jazz”

“Jimmy Jazz” vede i Clash in una sorta di modalità pop jazz up-tempo, con l’aggiunta di un po’ di rhythm and blues alla Isley Brothers—brillante e vivace, come i frammenti felici di una marcia funebre di New Orleans ma con sotto lo swing tumultuoso di Topper. A suonare con la chitarra morbida di Mick ci sono gli Irish Horns.

Apre il brano il tecnico della batteria di Topper, Barry Auguste, alias the Baker, che fischietta su musica da club.

L’atmosfera generale da club fumoso della traccia, tuttavia, è un’idea del tecnico del suono Bill Price.

L’intro prepara la scena per la storia che segue, in cui la polizia è in cerca del personaggio del titolo. Il narratore ubriaco non sa dove si trovi Jimmy o lo sa ma è evasivo—in ogni caso non vuole avere nulla a che fare con la cosa.

Mentre è opinione comune che Jimmy sia un personaggio basato su un esponente della malavita londinese, ci si è anche chiesti se “Jimmy Jazz” prenda ispirazione da Joe o dal batterista jazzy (in questo caso perlomeno) Topper, o perfino se sia lo stesso della storia di Jimmy Dread.

“Sattamassagana for Jimmy Dread” significa all’incirca (e in modo enigmatico), “ringraziamo Jimmy Dread,” come se Jimmy Dread si fosse in qualche modo preso cura di Jimmy Jazz. Joe termina la canzone farfugliando qualcosa che, rivolto alle autorità che uccidono il suo entusiasmo, sembra essere: “Sono troppo ubriaco per darvi informazioni utili su questa sordida storia—lasciatemi in pace.”

Caricamento video in corso Link

Domani scriveremo di “Hateful”.

Leggi qui la scheda di “London Calling”.

Leggi qui la scheda di “Brand new Cadillac”.

I testi sono tratti dal libro di Martin Popoff “The Clash. Tutti gli album – Tutte le canzoni”, pubblicato da Il Castello, per gentile concessione dell’editore; al libro rimandiamo per la versione integrale dei testi di presentazione delle canzoni di “London calling” e di tutti gli altri album dei Clash.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/KnuEbngso7x4qxI_sy1VDNL6vSs=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/clash-popoff.jpg

Dall'archivio di Rockol - 5 curiosità sui Clash
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.