Arti e Mestieri, la storia di "Quinto stato"

L'album torna, in versione vinile in edicola dall'11 novembre nella collana: prog rock italiano di DeAgostini
Arti e Mestieri, la storia di "Quinto stato"

Il terzo album degli Arti e Mestieri viene pubblicato dalla Cramps Records nel 1979. Quinto Stato arriva a quattro anni di distanza da Giro di valzer per domani, quattro anni di riflessioni ed esibizioni dal vivo di un certo rilievo – tra cui quella all’evento milanese di Parco Lambro nel 1976.

In questo disco si avverte un cambiamento radicale sia rispetto al precedente che all’esordio con Tilt (Immagini per un orecchio).
Il suono diventa meno sperimentale e i testi affrontano problemi sociali e temi legati all’insoddisfazione giovanile.
I brani di Quinto Stato riflettono, quindi, la voce dell’emarginazione e dell’impossibilità d’inserirsi in una società senza valori e regole, da Torino nella mente ad Arterio.

Della formazione originale ritroviamo la base ritmica, composta da Furio Chirico (batteria) e Marco Gallesi (basso fretless), alla quale si aggiungono vari collaboratori, come Gigi Venegoni e Claudio Montafia alle chitarre, Marco Cimino alle tastiere e Flavio Boltro alla tromba.

 

CONTINUA A LEGGERE SU DEAGOSTINIVINYL.COM

Music Biz Cafe, parla Stefano Lionetti (TicketOne)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.