Katy Perry: secondo i giudici la canzone è un plagio. Ascolta

Il tribunale ha riconosciuto che le somiglianze tra la hit della popstar e la canzone del rapper sono troppe.

Katy Perry: secondo i giudici la canzone è un plagio. Ascolta

"Dark horse", la hit di Katy Perry contenuta nell'album del 2013 "Prism", è un plagio di "Joyful noise" del rapper Flame: lo hanno stabilito i giudici della corte alla quale si erano rivolti nel 2014 gli autori di "Joyful noise" (oltre a Flame - vero nome Marcus Gray - anche Chike Ojuwku e Emanuel Lambert) con un verdetto che è stato emesso lo scorso lunedì, 29 luglio.

Il tribunale ha riconosciuto le somiglianze tra la canzone della popstar statunitense e quella di Flame e ha così confermato il plagio. Ora bisognerà capire a quanto ammonta il risarcimento che Katy Perry e i suoi collaboratori - sono coinvolti i produttori Dr. Luke, Max Martin, Cirkut, Juicy J e anche l'autrice Sarah Hudson, oltre alle rispettive case discografiche e società di edizioni - dovranno corrispondere agli autori di "Joyful noise".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.