Whisky e swing: che accoppiata!

Se revival dev'essere, allora che lo sia del tutto, dalla musica ai vestiti alle bevande.
E' quello che sta succedendo da un po' di tempo a questa parte in America, dove l'ultimissimo trend non è l'elettronica o il trip-hop o chissà che altro, ma il ritorno alle vecchie orchestre di swing stile anni Trenta e Quaranta.
Leader di questo movimento, grazie al successo che sta ottenendo il suo album "The dirty boogie", è Brian Setzer, un tempo eroe rockabilly con gli Stray Cats, adesso a capo della Brian Setzer Orchestra, big band tutte brillantina, giacche, pantaloni e cravatta in tinta e tanto, tantissimo swing.
I giovani americani ne vano matti, si recano a migliaia nelle dance hall vestiti e pettinati come Gary Cooper e si lanciano in danze sfrenate.
Adesso Brian Setzer ha firmato un contratto con la Chivas, notissima marca di whisky, che gli sponsorizzerà un tour americano e per l'occasione ha sfornato un drink nuovo di zecca, chiamato "The Chivas dirty juice": un po' di Chivas Regal, soda e uno spruzzo di succo di ciliegia.
«Lo scotch era il drink che si beveva quando si andava a ballare quaranta o cinquanta anni fa» ha commentato un entusiasta Brian Setzer «e personalmente ho sempre apprezzato il Chivas».
Non ne dubitavamo...
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.