Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 21/05/2019

Aretha Franklin, trovati tre testamenti

Sono stati rinvenuti nella casa della cantante, scomparsa nel 2018: ma neanche il suo storico avvocato sa se possono essere considerati validi

Aretha Franklin, trovati tre testamenti

Colpo di scena nelle inevitabili questioni patrimoniali che seguono la morte di una grande star: sono stati rinvenuti ben tre testamenti della leggenda del soulscomparsa il 16 agosto del 2018. Inizialmente era sembrato che Aretha Franklin non avesse lasciato nessun documento con le volontà riguardo alla destinazione del suo patrimonio, stimato in 80 milioni di dollari.

Secondo quanto è emerso, sarebbero tre documenti scritti a mano, rinvenuti nella casa di Detroit, datati 2010 e 2014. Due erano in un armadio, un altro addirittura nascosto sotto i cuscini di un divano nel salotto.

A darne notizia è stato David Bennett, avvocato per oltre 40 anni di Aretha Franklin, che li ha consegnati ad un giudice nei giorni scorsi, dichiarando di non sapere se sono legalmente validi e che i quattro figli Clarence, Edward, Teddy White Jr. e Kecalf (e i loro rispettivi avvocati) non hanno raggiunto un accordo tra di loro sul riconoscimento dei documenti. 

Parallelamente, Kecalf ha presentato istanza contro la nomina di Sabrina Owens dell'Università del Michigan a gestore Aretha Franklin Estate, sostenendo che la madrea in uno dei testamenti avrebbe indicato lui come gestore del patrimonio .

Scheda artista Tour&Concerti
Testi