Doug Seegers, 'White Line' in versione #NoFilter

Il cantautore statunitense - che ha alle spalle una storia incredibile - pubblica l'album “A Story I Got to Tell”.
Doug Seegers, 'White Line' in versione #NoFilter

Il prossimo 31 maggio verrà pubblicato “A Story I Got to Tell”, il nuovo album del cantautore 67enne Doug Seegers che vede la partecipazione di musicisti quali Jackson Browne, Jay Bellerose, Greg Leisz e Joe Henry, che ha prodotto il disco nei suoi studi in California.

In esclusiva per Rockol Seegers ha interpretato in modalità #NoFilter, “White Line”, il primo brano della tracklist del disco.

Seegers ha alle spalle una storia davvero incredibile che vogliamo raccontare. Doug inizia suonando ‘on the road’ a New York e Austin, prima di trasferirsi definitivamente nello stato di New York, sposarsi e mettere al mondo due figli. Anni dopo si ritrova a Nashville, senzatetto, a esibirsi per strada.

Nel dicembre 2012, Aaron Espe, cantante e compositore di Nashville, carica sul proprio account YouTube un live di circa un minuto di Doug che canta la sua “Going Down to the River”, intitolando il video ‘Chi è Doug Seegers?’. Il video non viene visto da molte persone.

Poi, vedi la vita, Doug diventa improvvisamente noto quando il 5 marzo 2014 appare nella puntata del programma televisivo svedese ‘Jills Veranda’ dedicata a Nashville. ‘Jills Veranda’ è una serie formata da sei episodi, dove in ciascuna puntata il musicista country svedese Jill Johnson e sei altri artisti svedesi, esplorano e raccontano una città.

Oltre che per strada, Doug spesso si esibisce al Little Pantry That Could, un ente di carità di West Nashville che distribuisce cibo ai senzatetto e organizza regolarmente serate cantautorali. L’ente è gestito da Stacy Downey che dice a Johnson: “…devi sentirlo: ha la voce più incredibile della musica country!”, Jill, insieme al suo ospite Magnus Carlson e al team di produzione, raggiunge Doug, che in quel momento siede sulla sua panchina preferita in un parco nei pressi del Little Pantry That Could.

Microfoni e videocamere vengono accesi mentre Seegers interpreta “Going Down to the River. Johnson e Carlson restano impressionati da Doug, così gli offrono di registrare insieme nel vecchio studio di registrazione di Johnny Cash a Nashville.

Non appena l’episodio di ‘Jill Veranda’ va in onda, Seegers guadagna una straordinaria e immediata popolarità. Il suo account di Facebook viene preso d’assalto dai suoi nuovi fan svedesi e la canzone “Going Down to the River” diventa in breve tempo la numero uno su iTunes e Spotify in Svezia, restando in vetta per 12 giorni consecutivi.

Il brano compare anche nell’album di Jimmy Johnson tratto dal programma ‘Jill Veranda Nashville’, che va in vetta alla classifica di vendita degli album in Svezia. A Doug viene offerto un contratto da Lionheart Music Group che lo porta, a fine maggio 2014, a pubblicare il suo album di debutto “Going Down to the River”.

L'album, prodotto da Will Kimbrough, vede la presenza di Emmylou Harris e Buddy Miller, amico di Seegers dai tempi di Austin, raggiunge il primo posto nella classifica svedese nella sua prima settimana di uscita, aggiudicandosi poi il Disco d’Oro.

Nel marzo del 2015, insieme a Jill Johnson, pubblica l’album “In Tandem, a cui segue nell’ottobre dello stesso anno l’album “Let's All Go Christmas Caroling Tonight”, a maggio 2016 “Walking on the Edge of the World” e, infine, nel maggio 2017, l’album “Sings Hank Williams”.

Caricamento video in corso Link
Dall'archivio di Rockol - Doug Seegers - "White Line" #NoFilter
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.