Comunicato Stampa: 'Giovani Suoni 2005 - NAPOLI'

Comunicato Stampa: 'Giovani Suoni 2005 - NAPOLI'
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

NOTIZIA: anticipazioni sugli ospiti delle serate finali del concorso “Giovani Suoni 2005 - NAPOLI”

Prime anticipazioni sugli ospiti che accompagneranno le band emergenti italiane selezionate per le fasi finali della quarta edizione del festival “Giovani Suoni 2005”, ideato e promosso dall’assessorato all’Ambiente e alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli: Z-Star e i Nidi D’Arac.

Le serate si svolgeranno venerdì 15 e sabato 16 aprile prossimi alla Sala Leonardo di Città della Scienza (in via Coroglio, Napoli) e tra gli ospiti confermati ecco Z-Star (vista in città per l’edizione 2004 del Napoli Blues Festival e per il Concerto dell’Epifania del gennaio scorso), autrice del sorprendente album “Who Loves Lives”, produzione che l’ha catapultata subito tra le stelle di una musica che pulsa di soul, ritmi latini, funk e blues, e i Nidi d’Arac, che proprio a Napoli suoneranno in anteprima i brani del loro nuovo disco, la cui uscita è prevista per il mese di maggio con l’etichetta V2.

NOTE
Che dire di Z-Star che non sia stato detto già dagli addetti ai lavori o dai fan? Pensando alla sua capacità di stare sul palco, di intrattenere, di creare atmosfere inedite, sacre e sensuali, qualcuno la descrive – a chi non ne ha mai sentito parlare – come una sorta di Ben Harper con le tette. Sono gemme, canzoni come “Slow Dancin’”, “Rosemary’s Last Kiss”, “Lost Highway”, “Summer Rain”, “Black Woman Freak”. Quando è sul palcoscenico, Z-Star (vero nome Michelle Nicol) sembra posseduta dalla gioia e dalla fratellanza. In lei convive la reincarnazione dei muscoli di Bob Marley, del coraggio delle minoranze, della saggezza di Martin Luther King.

I Nidi d’Arac, invece, rappresentano ancor oggi la possibilità di rileggere la cultura di casa nostra, di un meridione generoso e temerario, sfrontato nel mettere in pubblico le storielle di cortile e i guai d’amore attraverso pizziche tarantate del Salento arrangiate in maniera contemporanea, per qualche verso futuribile, grazie a una strumentazione che accoglie sintetizzatori e violini, fisarmoniche ed effetti digitali, volando dal ritmo acustico in terzine con tamburello a quello breakbeat e drum’n’bass con il manipolatore dei suoni dj Miele.

Entrambe le serate, naturalmente, saranno a ingresso libero.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.