Atlanta, Lil Baby arrestato per guida pericolosa

Il rapper di Atlanta Lil Baby è stato arrestato nella capitale della Georgia ieri, giovedì 7 febbraio: secondo quanto riferito dal TMZ, il cantante sarebbe stato notato da una pattuglia della polizia locale dopo non aver utilizzato la freccia dopo una svolta. Ignorando i segnali degli agenti che lo invitavano a fermare il proprio veicolo, Dominique Jones - questo il nome all'anagrafe del rapper - si sarebbe reso protagonista di un breve inseguimento, al termine del quale è stato tratto in stato di fermo. Successivamente, Lil Baby è stato rilasciato nelle prime ore di oggi, venerdì 8 febbraio, dopo il versamento di una cauzione.

Il primo album dell'artista, "Harder Than Ever", è stato pubblicato lo scorso mese di maggio: successivamente Lil Baby ha spedito sui mercati il mixtape "Street Gossip" e "Drip Harder", quest'ultimo lanciato dal fortunato singolo "Drip Too Hard".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.