NEWS   |   R'n'B / hip hop / 29/01/2019

Addio a James Ingram

Addio a James Ingram
https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/c43R2i7sm1CnvA9CnyaeeT7xUkE=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fconsequenceofsound.files.wordpress.com%2F2019%2F01%2Fjames-ingram.jpg%3Fquality%3D80%26w%3D1614

E' mancato, all’età di 66 anni James Ingram: il cantante era nel 1952 nato in Ohio ed era noto per alcuni successi R ’n’ B tra gli anni ’80 e ’90, come "Baby, Come to Me” (1982) e "I Do not have the Heart” (1990) e per avere collaborato con Michael Jackson, per cui scrisse - assieme a Quincy Jones - "PYT", contenuta in "Thriller".
Ingram, nella sua carriera, ha ottenuto 12 nomination ai Grammy e due vittorie, nel 1982 per "One Hundred Ways" e nel 1985 per "Yah Mo B There". Ha anche ottenuto per due volte la nomination all’Oscar per la migliore canzone originale nel ’94 e nel ’95, rispettivamente per "The Day I Fall in Love" (da “Beethoven 2”, cantata con Dolly Parton) e “Look What Love Has Done, (dal film “Junior” e cantata da Patty Smith - cantante da non confondere con la quasi omonima Patti)

L’attrice Debbie Allen (nota per “Saranno famosi"), amica di di Ingram ha confermato la notizia su Twitter: 

Sarà sempre amato e ricordato per il suo genio, il suo amore per la famiglia e la sua umanità. Sono stata fortunata ad averlo conosciuto e frequentato: ricorderemo per sempre il suo nome.