Peter Hook mette all'asta il basso che usava nei Joy Division

Peter Hook mette all'asta il basso che usava nei Joy Division

L’ex bassista di Joy Division e New Order Peter Hook ha messo in vendita alcuni oggetti tra cui il suo primo basso e la chitarra che ha usato nel secondo album dei Joy Division, “Closer”.

Questa messa in vendita arriva un anno dopo che si è conclusa un'azione legale con il resto della band. Ha detto Hook alla BBC:

"Le cause giudiziarie con gli altri non mi hanno aiutato a vedere nessuna delle due band in una luce molto rosea".

Dice ancora:

"Ho sentito che qualcosa si era rotto e ho pensato, 'E’ ora di lasciarli andare?' Mi è sembrato il momento giusto, forse non per la giusta ragione".

Tra i memorabilia in vendita ci sono la copia della Gibson EB-0 che Hook aveva comprato il giorno dopo aver visto il concerto dei Sex Pistols nel 1976 alla Lesser Free Trade Hall di Manchester, un concerto che è passato alla storia come la fonte di ispirazione per tutta una generazione di musicisti.

Ricorda Hook:

"Presi i soldi in prestito da mia madre. Bernard (Sumner) mi aveva detto: 'Assicurati di prendere un basso perché io ho una chitarra'. Non conoscevo la differenza. Non avevo abbastanza denaro per comprare una custodia così il proprietario del negozio l'ha infilato in due bidoni neri e io con molto orgoglio mi sono seduto sul bus con il mio basso infilato nei bidoni neri. Era davvero punk. Quando sono tornato a casa, mio ​​padre ha riso e mi ha detto: 'Che cosa vuoi fare con quello?' In quel momento non ne avevo la minima idea. Sapevo solo che volevo scappare e unirmi al circo, e Johnny Rotten mi aveva mostrato la strada."

Peter Hook ha suonato quel basso nell'EP di debutto dei Joy Division, “An Ideal for Living”, e l'ha usato per scrivere per il primo album della band, “Unknown Pleasures”. Andrà all’asta con una valutazione di 4.000 sterline il 2 marzo. Una parte del ricavato dell'asta andrà alla Calm and The Epilepsy Society, in ricordo del cantante dei Joy Division Ian Curtis, che era epilettico.

Sono in vendita includono gli itinerari del tour negli Stati Uniti del 1980 e un basso a sei corde personalizzato Shergold Marathon. Hook usò lo strumento nel secondo album dei Joy Division e poi nei New Order.

Inoltre saranno disponibili anche i testi scritti e firmati da Curtis della canzone “Failures”, pubblicata nel 1978 su “An Ideal for Living” e una giacca in pelle acquistata nel 1977. Tra gli oggetti in vendita anche il tavolo da riunione galleggiante della Factory Records.

Chiosa Hook:

"Spero che queste cose possano andare in giro per il mondo ed essere apprezzate per l’importanza che hanno avuto nella storia".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.