Sponz Fest, il programma e i primi nomi del festival di Vinicio Capossela (21-26 agosto)

Sponz Fest, il programma e i primi nomi del festival di Vinicio Capossela (21-26 agosto)

Il programma dell’edizione 2018 del festival curato dal cantautore originario dell’Irpinia è pronto. Come sempre lo Sponz Fest, quest’anno previsto per i giorni dal 21 al 26 agosto, si svolgerà nel paesino di Calitri, in Alta Irpinia, e nei comuni limitrofi. Il tema dell’edizione è “Salvataggi dalla mansuetudine”, che Capossela e la sua squadra spiegano così:

Una peste percorre la società contemporanea: l’ammansimento. La bestia educata a venire sotto la mano. Siamo ammansiti dalla impossibiltà, dalla frammentazione del lavoro, dal ricatto del precariato. Isolati e connessi nell’individualismo collettivo e masturbatorio delegato alla rete. Veniamo sotto mano ma in cambio di cosa?  Sponz Fest 2018, sviluppa il doppio tema del salvaggio, del salvamento, della salvazione, e quello del selvatico in opposizione al mansueto.

Conclude il polistrumentista nato ad Hannover:

Un Fest per s-fasciarsi dall’idiocrazia. Per praticare la fierezza, a partire dalla fiera non domesticata che è in noi. Per salvarsi inselvatichendo.

Il concerto di Vinicio Capossela aprirà la "Notte selvaggia" del 25 agosto con il concerto-rappresentazione “La Cupa ‘nta la Cupa”.

Il calendario dello Sponz include i nomi di A Hawk and A Hacksaw, duo americano che suonerà all’alba; Teho Teardo con Music for Wilder Man; il polistrumentista spagnolo Vurro; il maestro Angelo Branduardi, che sarà accompagnato da ensemble di musica antica; i Tarantolati di Tricarico, guidati da Ago Trans, che renderanno omaggio ad Antonio Infantino, scomparso da pochi mesi; il “tamburo più selvaggio della Trinacria” Alfio Antico con il marranzano e l’armonica di Giuseppe Milici; l’artista di strada cileno Chinchinero e il pianista e compositore Stefano Nanni, che dirigerà l’orchestra degli allievi del conservatorio di Avellino.

Tra le moltissime iniziative artistiche e culturali parte del festival quella che viene presentata come il momento più significativo della rassegna è la cosiddetta “Notte selvaggia” del 25 agosto, “durante la quale” – spiega l’organizzazione – “l’intero paese, percorso dal “vallone della cupa” a Borgo Castello da uomini-bestia, uomini-alberi, sponzati con pelo e sponzati semplici, diventerà, dal tramonto all’alba, palcoscenico e, al tempo stesso, opera collettiva del rito”.

 

Il "Bestiario d'amore" e i 30 anni di carriera
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
FRANCESCO DE GREGORI
Scopri qui tutti i vinili!
2 ott
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.