"The Clash", il disco che ha cambiato la storia del punk (1 / 10)

Nel 1976 Strummer e l’altro ex 101’ers, il chitarrista Keith Levine, si uniscono ai Clash, nati dalle ceneri dei London SS; il nuovo gruppo suona per la prima volta dal vivo in estate, a Londra, come supporter dei Sex Pistols; li seguono per le tre date del famigerato "Anarchy Tour". 
Un anno dopo i Clash (Strummer, Jones, Simonon, Chimes) firmano il loro primo contratto discografico con la CBS e pubblicano l’album d’esordio, l'8 aprile del '77.

"The clash" è - preceduto dal singolo "White riot" - che finisce al dodicesimo posto nelle classifiche britanniche. Parte il White Riot Tour che culmina nel concerto londinese al Rainbow Theatre, durante il quale il pubblico sradica i sedili dal locale.

Ecco le versioni dal vivo dei brani più famosi di quello storico album.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.