NEWS   |   Italia / 04/10/2018

Natalino Otto, il profeta dello swing (1 / 11)

Natalino Otto, il profeta dello swing

Se lo swing italiano ha un nome, è quello di Natalino Otto, ovvero del ligure Natale Codognotto, morto prematuramente il 4 ottobre del 1969 a nemmeno 57 anni di età.

Fu la sua attività di cantante a bordo dei transatlantici che facevano rotta fra Europa e Stati Uniti a fargli conoscere il jazz e lo swing, e fu lui il primo a “importarli” in Italia, diventando popolarissimo e arrivando a pubblicare, fra il 1940 e il 1958, oltre ottocento dischi a 78 giri, collaborando in particolare con l’orchestra di Gorni Kramer.

Nell’impossibilità di scegliere con un criterio di qualità fra questa sterminata produzione, ci siamo affidati alla popolarità dei titoli, dei quali vi proponiamo i più celebri.