Vinyl ID: “Powerage”, AC/DC

Vinyl ID: “Powerage”, AC/DC

“Everyday is a vinyl day” è un'iniziativa che ha lo scopo di far riscoprire e rivalutare il patrimonio discografico italiano ed internazionale di Sony anche nel formato "classico" del 33 giri in vinile. Radio Capital e Rockol sono media partner ufficiali dell’iniziativa, guidando ogni giorno all’ascolto di un album, anzi di un 33 giri, tra storie e aneddoti. L’appuntamento su Radio Capital è dal lunedì al venerdì in SettantaOttantaNovanta dalle 16 alle 17 e il sabato in Back & Forth tra le 16 e le 18.

Gli AC/DC, per il loro quinto album, giocano durissimo. Si prendono un rischio enorme e ne pagano anche lo scotto (non sottostanno alle richieste di ammorbidimento della casa discografica e cacciano il bassista Mark Evans prima di entrare in studio)... ma incidono un disco che nel lungo periodo si dimostra una sorta di pietra miliare. Per non parlare del fatto che i due lavori seguenti saranno vere e proprie bombe.
"Powerage" è anche il primo lavoro del gruppo a uscire contemporaneamente in tutto il mondo, seppur in due versioni che differiscono lievemente nella tracklist.

Pubblicato:
5 maggio 1978, Atlantic

Stato culturale:
Il disco successivo alla pietra miliare "Let There Be Rock" vede gli AC/DC lottare per tentare la conquista del mercato statunitense; in più la casa discografica chiede loro almeno un pezzo radio-friendly nell'album... peccato che, in tutta risposta, ottenga "Powerage", un disco feroce e spigoloso, senza traccia di pezzi da mandare in radio che possano fare efficacemente da traino. Forse anche per questo l'album risulta essere uno dei meno venduti dell'era Bon Scott, ma anche uno dei più amati: Keith Richards stesso (Sua Maestà Keith Richards!) lo ha definito il suo disco preferito della band australiana.

La produzione:
"Powerage" è l'ultimo album dell'era Bon Scott prodotto dal duo Harry Vanda e George Young, che si erano occupati di tutte le uscite precedenti. Da "Highway To Hell" inizierà la collaborazione con Mutt Lange, che secondo l'etichetta aveva caratteristiche più adatte a rendere maggiormente commerciale il sound del gruppo.

La canzone fondamentale:
La condanna del rock'n'roll... "Rock'n'roll Damnation": il titolo è quasi un manifesto programmatico. Anzi, leviamo tranquillamente il "quasi". E il brano è AC/DC al 100%, nel suono, nell'immaginario e nella forza.

La tracklist:

Versione australiana/USA:
"Rock 'n' Roll Damnation"
"Down Payment Blues"
"Gimme a Bullet"
"Riff Raff"
"Sin City"
"What's Next to the Moon"
"Gone Shootin'"
"Up to My Neck in You"
"Kicked in the Teeth"

Versione europea:
"Rock 'n' Roll Damnation"
"Gimme a Bullet"
"Down Payment Blues"
"Gone Shootin'"
"Riff Raff"
"Sin City"
"Up to My Neck in You"
"What's Next to the Moon"
"Cold Hearted Man"
"Kicked in the Teeth"

Scheda artista Tour&Concerti Testi
PROG ITALIANO
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.