Lil Peep: esce "Spotlight", la sua prima canzone dalla morte - ASCOLTA

Lil Peep: esce "Spotlight", la sua prima canzone dalla morte - ASCOLTA

Il dj e produttore Marshmello ha pubblicato "Spotlight", il primo brano postumo di Lil Peep, il 21enne rapper morto per overdose di Xanax e Fentanyl il 15 novembre dello scorso anno.

Peep, registrato alla anagrafe come Gustav Ahr, stava lavorando alla canzone con Marshmello solo poche settimane prima della morte. Il produttore dice che è stata la madre di Peep a incoraggiarlo ad ultimare la canzone dato il suo imbarazzo.

Dice Marshmello: "Peep aveva un entusiasmo per la musica che non ha eguali in nessuno di quanti io abbia mai incontrato. Abbiamo avuto insieme un'idea che sfortunatamente non siamo riusciti a portare a termine. Ora, quando ascolto questo brano mi vengono i brividi e desidero che possa sentirlo. Questo disco è dedicato alla madre, alla famiglia, agli amici di Peep e ai suoi fan. Gus vivrà per sempre attraverso la sua musica ed è un qualcosa di cui dovremmo tutti essere estremamente grati "

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.