Ressa a Milano per Tina Arena, che sogna Sanremo

Si è concluso con un concerto (affollatissimo) ai Magazzini Generali di Milano il lunghissimo tour di Tina Arena, la cantante italo-australiana. Ora Tina si prenderà una pausa prima di ributtarsi in un nuovo tour, legato all'uscita mondiale di "In deep", che in Australia è già uscito qualche mese fa. A differenza di Natalie Imbruglia, la star figlia di emigranti di Valguarnera (Enna) parla la nostra lingua, grazie all'assidua frequentazione della comunità italiana di Melbourne. Anzi, il suo sogno è di cantare a Sanremo.
«Da piccola ascoltavo Anna Oxa e Marcella Bella; ora mi piace tantissimo Zucchero. E canterei in italiano, naturalmente. Però preferirei non fare la gara: dopo vent'anni nella musica, sai com'è...».
E' quello che dicono anche i cantanti italiani. Rispetto a "Don't ask", questo nuovo album sembra più elaborato.
«Sai, quel disco ha sorpreso anche me e la casa discografica. E' stato realizzato con un budget ridottissimo. E questo aveva portato a certe scelte: il computer invece di alcuni strumenti. In questo invece ci sono fior di strumentisti che suonano dal vivo».
Come tante cantanti australiane, hai cominciato dalla tv.
«E' vero: oltre a me, è capitato a Natalie Imbruglia, e a Kylie e Dannii Minogue. Dannii faceva il mio stesso show. Eravamo bambine, e cantavamo in un varietà».
Cosa pensi di Celine Dion, che è un po' una tua concorrente?
«La conosco, la sua voce è un dono. Ma ci sono differenze. Io scrivo le canzoni che interpreto. E penso di essere un po' più rock di lei».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.