Springsteen a Broadway? Trotta: "E' un'invenzione della stampa americana"

Springsteen a Broadway? Trotta: "E' un'invenzione della stampa americana"

Qualche giorno fa  è circolata la notizia che in autunno Bruce Springsteen potrebbe una residency, cioè una serie di concerti - da solista - in un teatro di Broadway, a New York: il Walter Kerr Theatre. La fonte è il non affidabilissimo New York Post, e poco a poco è stata ripresa dalle maggior testate internazionali di musica.

"Quello che penso dell'indiscrezione del New York Post è che - appunto - è un'indiscrezione riferita da un giornale di Murdoch, che possiede per lo
più testate scandalistiche. Sono sconcertato dal vedere come i media abbiano ripreso la notizia: credo che il management di Springsteen faccia
bene a non smentirla, perché di solito di smentiscono le notizie, e questa non lo è", spiega a Rockol Claudio Trotta, promoter italiano del Boss, e massimo esperto della questione.

L'abbiamo ripresa anche noi di Rockol, ma non perché ne ha scritto Rolling Stone U.S.A. o qualcun altro - bensì per questo tweet di Backstreets, il più autorevole sito sul Boss. Backstreets non riprende mai voci, e spesso ha accesso ad informazioni e font dal management: è una sorta di filo diretto che lo staff del Boss mantiene con i propri fan: ci ha incuriosito che ne facesse menzione, senza smentirla:

Ma al di là di questo dato, l'ipotesi di Springsteen a Broadway suona sbagliata in partenza: è noto da tempo che Springsteen avrebbe pronto un album solista, e che la E Street Band è in pausa per almeno tutto il 2017. Ma l'ultimo tour da solo di Springsteen (il "Devils & dust" del 2005) si è comunque svolto in palazzetti con platea seduti e migliaia di persone a sera. 

"Dopo averlo appreso ho fatto le mie verifiche, e mi è stato confermato come questa presunta indiscrezione altro non sia se non  un'invenzione di stampa", continua Trotta. "Mi auguro fortemente che Springsteen sia impegnato dal vivo nel 2018, ma su come, quando e in che forma eventualmente accadrà non ne ho la minima idea. La mia sensazione - ma è un'ipotesi mia e soltanto mia - è che il 2018 Bruce non lo passerà a casa. E se dovessi scommettere, direi che piuttosto che vederlo su un palco da solista lo rivedremo con la E-Street Band: nella mia testa è l'ipotesi che mi pare più probabile".

 

Dall'archivio di Rockol - I classici del rock: "Born in the USA" di Bruce Springsteen
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
FRANCESCO DE GREGORI
Scopri qui tutti i vinili!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.