Sondre Lerche - la recensione di "Pleasure"

Sondre Lerche è un cantante norvegese proveniente da Bergen, piccola cittadina che ha dato i natali anche ai Kings of Convenience, che da molti è stato definito una sorta di neo-Burt Bacherach per la sua capacità di costruire melodie particolarmente coinvolgenti, pur all'interno di strutture armoniche di generi molto vari, dal jazz all'indie rock fino alla psichedelia. 

"Pleasure" è il suo ottavo disco e risente molto del suono che gira di più a Brooklyn, dove ora vive. Quindi canzoni up-tempo con forte influenze che arrivano dal synth pop anni 80, ma anche dall'r'n'b e dall'indie rock. 

Per concludere, questa volta Sondre Lerche non delude le aspettative: per tutti coloro che amano il pop d'autore contemporaneo e citazionista, “Pleasure” potrebbe diventare il disco di questa primavera.

Leggi la recensione completa di "PLEASURE" cliccando qui

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.