Chiude (peccato!) il ‘Culto del Monociglione’

Chiude (peccato!) il ‘Culto del Monociglione’
«Dal 2 dicembre 1998, raggiunta la ragguardevole quota di 844 soci, il Culto del Monociglione chiude le iscrizioni; e i ragazzi che per anni hanno lavorato al sito, alle newsletter, eccetera, decidono di abbandonare il progetto per mancanza di tempo e probabilmente d'entusiasmo». Prendiamo atto e diamo conto (con una punta di tristezza: proprio oggi che il Monociglione è in chat su Rockol!) della cessazione dell’attività del “Culto” dedicato a Elio e Le Storie Tese. Nato nel 1992 - da un'idea di Alfredo "Kappa" Cappello, Andrea "The Spy" Cassola, Massimiliano "Mambo" Mangoni, Massimo "R10513" Giussani, Roberto "Ghetty" Guidetti e Thomas Halva "Haiax" LaBella - come club telematico, contava una cinquantina d'iscritti. Nel 1995, grazie alle new entry Nicoletta "Forla" Forlini e Stefano "Helmuth" Nose', il Culto rinvigoriva e nel 1996, dopo il boom sanremese di Elio e le Storie Tese, il club aumentava in modo vertiginoso il numero di soci raggiungendo la ragguardevole cifra di 300 iscritti, stampando e distribuendo gratuitamente tre newsletter. Nel 1997, in seguito ad accordi con la band, col Fave Club e con il management, il Culto del Monociglione era finalmente stato ufficializzato dal gruppo.
L’annuncio della chiusura, dopo i ringraziamenti (anche a Rockol: non c’è di che, ragazzi!), chiude con queste parole:
« Grazie ovviamente anche ad Elio e le Storie Tese, senza la loro esistenza tutto ciò non sarebbe stato possibile! :). Ciao e... mi raccomando».
Dall'archivio di Rockol - I Campioni del 68° Festival di Sanremo: Elio e Le Storie Tese raccontano "Arrivedorci"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.