Mecna, dai primi EP in freedownload all'album (a sorpresa) 'Lungomare paranoia' - VIDEO

Mecna, dai primi EP in freedownload all'album (a sorpresa) 'Lungomare paranoia' - VIDEO

Mecna è uno dei nomi di punta della nuova scena rap italiana. Classe 1987, nato a San Giovanni Rotondo (in provincia di Foggia), Corrado Grilli - questo il vero nome del rapper - aveva cominciato a pubblicare musica già nei primi anni del 2000, quando con gli amici Lustro e Totò Nasty aveva dato vita alla Microphones Killarz. Anticipato da alcuni tape, nel 2005 era arrivato il primo disco del trio, "No problem", seguito due anni dopo da "No sense". E dopo la nascita del collettivo Blue-Box Academy, formato insieme a - tra gli altri - Kiave e Ghemon, nel 2010 Mecna aveva intrapreso la carriera solista pubblicando due EP in freedownload: "Le valigie per restare" e "Bagagli a mano". Del primo faceva parte anche una canzone registrata insieme ad Andrea Nardinocchi, "Ogni secondo".

Caricamento video in corso Link


Ma l'attenzione del pubblico, a dire il vero, Mecna se l'è conquistata solo tra il 2012 e il 2013, con l'album d'esordio "Disco inverno" e con il relativo tour che lo ha portato ad esibirsi anche all'Hip Hop Tv B-Day al Mediolanum Forum di Assago (sia nel 2012 che nel 2013) e sul palco del Miami Festival. Del disco è stata realizzata anche un'altra versione, intitolata "Disco inverno -Rare & unreleased", contenente il remix di "Sul serio" con Mezzosangue e Johnny Marsiglia, una traccia che ha riscosso un discreto successo:

Caricamento video in corso Link


Nel 2015 Mecna ha consegnato al mercato il suo secondo disco solista, "Laska", tredici tracce ispirate in parte al sound di rapper americani come Kanye West e Drake ma anche alla musica del beatboxer britannico Shlomo e del dj e producer norvegese Cashmere Cat. "Non dovrei essere" qui e "Pace" sono state tra le canzoni che il pubblico sembra aver apprezzato di più.

Caricamento video in corso Link


Caricamento video in corso Link


E dopo due anni di silenzio, lo scorso venerdì, il rapper pugliese è tornato sulle scene discografiche pubblicando - a sorpresa - un nuovo album: "Lungomare paranoia". Le lavorazioni del disco hanno visto Mecna collaborare con produttori come Iamseife, Lvnar, Alessandro Cianci e Nude, beatmaker della scena rap italiana come Fid Mella, The Nigh Skinny e 24SVN. A proposito del nuovo disco, il rapper dice:
 

"'Lungomare Paranoia' è il disco che ho composto con più libertà, nel senso che non mi sono posto limiti di tematiche e suoni. Sono cresciuto e al mio terzo album ho voluto fare le cose completamente a modo mio, un approccio che comunque ho sempre avuto, ma mai così evidente e deciso come ora. Forse prima non ero così sicuro dei miei mezzi, ma questa volta credo sia arrivato il momento di essere davvero me stesso, senza paura delle critiche, soprattutto in un momento di grande fermento e apertura tra le diverse realtà della scena musicale italiana".


"Il tempo non ci basterà" è una delle canzoni contenute in "Lungomare paranoia": del brano è stato pubblicato anche il relativo videoclip.

Caricamento video in corso Link


"Lungomare paranoia" segna anche il ritorno di Mecna sui palchi: il rapper ha infatti annunciato le prime date del nuovo tour, in partenza il prossimo 18 febbraio da Milano. Ecco, di seguito, il calendario completo:

18 Febbraio - Santeria Social Club, Milano
3 Marzo - Hiroshima Mon Amour, Torino
4 Marzo - Casa della Musica, Napoli
10 Marzo - New Age Club, Roncade (Treviso)
11 Marzo - Locomotiv, Bologna
18 Marzo - Afterlife, Perugia
25 Marzo - Fab, Prato
31 Marzo - Quirinetta, Roma
1 Aprile - Latteria Molloy, Brescia
8 Aprile - Casa delle Arti, Conversano (Bari)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.