Comunicato Stampa: Ludovico Einaudi da domani in tour

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


LUDOVICO EINAUDI
DOMANI PARTE IL TOUR DA PALERMO
NELLE PRIME DUE DATE SARÀ ACCOMPAGNATO DA BALLAKE’ SISSOKO NELLE SUCCESSIVE PRESENTERÀ L’ALBUM “UNA MATTINA”

Il tour del pianista e compositore LUDOVICO EINAUDI, organizzato da Ponderosa Music & Art, parte domani, martedì 9 novembre, dal Teatro Politeama di Palermo. Per questo concerto, dal titolo DIARIO MALI, e per quello successivo di Pavia (11 novembre) EINAUDI sarà accompagnato da Ballakè Sissoko, uno dei più famosi virtuosi di kora. Il suggestivo spettacolo ripercorrerà un viaggio ideale nel cuore dell'Africa, in Mali appunto.
L'incontro tra Einaudi e Ballakè Sissoko è avvenuto per la prima volta al Festival di Villa Arconati 2002 ed è proseguito nel gennaio 2003 in Mali, al Festival du Desert di Essakane, dedicato alla cultura del popolo Tuareg.
Nei successivi concerti, LUDOVICO EINAUDI presenterà il nuovo album “UNA MATTINA”. La data di Milano (29 novembre,Teatro Strehler) ha già registrato il tutto esaurito ed è quindi stata aggiunta una replica il 30 novembre.

Questo il calendario dell’ “UNA MATTINA” Tour (per informazioni al pubblico: 02.48194128): BARI - 19 novembre (Teatro Kismet), ROMA - 23 novembre (Auditorium Parco della Musica), BOLOGNA - 25 novembre (Arena del Sole), MESTRE (VE) - 26 novembre (Teatro Toniolo), MILANO - 29 e 30 novembre (Teatro Strehler) - TARANTO – 13 gennaio (Teatro Opera), VERONA – 24 gennaio (Teatro Filarmonico) - TERNI - 27 gennaio (Teatro Verdi) GENOVA – 31 gennaio (Teatro Carlo Felice).
LUDOVICO EINAUDI, svolge ormai da anni una consolidata e intensa attività concertistica sia come solista che con diverse formazioni strumentali. Le sue musiche sono state eseguite in prestigiose istituzioni internazionali, quali il Teatro alIa Scala, il Maggio Musicale Fiorentino, il Lincoln Center di New York, la Queen Elisabeth Hall di Londra, II Center for Performing Arts di Los Angeles, il Teatro Bol'soj di Mosca.

Parallelamente all'attività concertistica, inizia una serie di collaborazioni con il cinema, il teatro, il video e la danza: Time Out (1988), concepito con lo scrittore Andrea De Carlo e rappresentato in molte parti del mondo dalla compagnia americana ISO Dance Theatre; Stanze (1990), un album per arpa elettrica, interpretato da Cecilia Chailly; Salgari (1995), ispirato alIa vita e alle opere dello scrittore veronese, progetto commisionatogli dall'Arena di Verona; E.

A.Poe (1997), progetto abbinato alIa visione di film muti. Nell'ottobre 1996 BMG Ricordi pubblica Le Onde, un ciclo di ballate per pianoforte solo che riscuote un grande successo. Uscito nel Regno Unito nel maggio 1998, e lanciato da Classic FM Radio, entra subito nelle classifiche inglesi dove è tutt'ora presente: "Ludovico Einaudi permette alIa music a di spaziare, espandersi e respirare: un disco incantevole e commovente" (John Brunning, Classic FMMagazine, maggio 1998). Alcune di queste ballate vengono scelte dal regista Nanni Moretti per la colonna sonora del film “Aprile”. Sempre per il cinema scrive le musiche per il film di Giuseppe Piccioni “Fuori dal mondo”, per il quale nel 2002 riceve in Germania il prestigioso premio "Echo Klassic Preis", “Alexandria” di Maria IIiou, “Le parole di mio padre” di Francesca Comencini e “Luce dei miei occhi” sempre del regista Piccioni, per il quale gli viene assegnato il premio per la migliore colonna sonora agli Italian Music Awards. Nel 2002 ha composto la colonna sonora del film tv Zivago per la regia di Giacomo Campiotti, che è stato trasmesso in Inghilterra e recentemente in Italia. .


Recentemente ha pubblicato il suo nuovo lavoro “Una Mattina” che, uscito in Inghilterra il 6 settembre, è balzato direttamente al primo posto nelle classifiche di vendita nel settore musica classica. Einaudi descrive così il nuovo lavoro: "Se qualcuno mi chiedesse di questo album, gli direi che è una raccolta di canzoni legate tra loro da una storia. Ma a differenza degli altri miei album non appartiene ad un tempo remoto, parla di me adesso, della mia vita, delle cose che mi circondano.Del mio piano che ho soprannominato "Tagore", dei miei figli Jessica e Leo, del tappeto kilim arancione che illumina il soggiorno, delle nuvole che passano lente come navi nel cielo, del sole che entra dalla finestra, della musica che ascolto, dei libri che leggo e di quelli che non leggo, dei miei ricordi, dei miei amici e delle persone che amo."
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.