Da riscoprire: la storia di "Tunnel of love" di Bruce Springsteen

Da riscoprire: la storia di "Tunnel of love" di Bruce Springsteen

Nel 1984 “Born in the U.S.A.” porta Springsteen al picco di popolarità della sua carriera. Ci aveva lavorato da anni, a quel successo, anche se dopo dopo “The river” e un tour nei palazzetti aveva pubblicato un disco scuro e acustico come “Nebraska”. Dopo una lunga lavorazione, l’album esce finalmente nell’estate dell’84 e vende 15 milioni di copie solo negli Stati Uniti; è seguito dal primo tour che lo porta negli stadi. Nell’85 arriva il primo vero giro di concerti in Europa dopo qualche apparizione negli anni passati.
Springsteen diventa uno dei simboli del decennio. Ma le mosse seguenti sono spiazzanti. La prima è la risposta alla richiesta incessante dei fan: un album dal vivo, che testimoni i suoi concerti torrenziali. “Live 1975-1985” esce nel nel novembre del 1986, ma non è uno dei leggendari show che già circolano come bootleg. E’ una raccolta, in 5 LP o 3 CD, di diverse performance nel corso della carriera. E’ il primo box della storia a debuttare al primo posto della classifica americana, ma i fan non sono contenti.

 GUARDA LA PAGINA DEDICATA A BRUCE SPRINGSTEEN E PRE-ASCOLTA GLI ALBUM CHE PREFERISCI

Ma decisamente più spiazzante è la mossa che arriva nel 1987, con la pubblicazione di “Tunnel of love”, il seguito di “Born in the U.S.A.”. La differenza tra i due album è evidente fin dalla copertina: aggressiva e a tinte forti quella del primo. Colori tenui, la seconda, con Springsteen con lo sguardo malinconico. Via i jeans, addio al cappellino in tasca. Ora Bruce è un uomo maturo, ben vestito. Ha già raccontato in “The river” il passaggio alla vita adulta, ma questa volta ha vissuto sulla sua pelle la disillusione.

CONTINUA A LEGGERE LA RECENSIONE DI "TUNNEL OF LOVE" SUL SITO DI LEGACY

Scheda artista Tour&Concerti Testi
BEATLES
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.