Kings Of Leon - la recensione di "WALLS"

Kings Of Leon - la recensione di "WALLS"

Tre anni dopo “Mechanical bull”, i Kings Of Leon volano a Los Angeles a lavorare con il produttore degli Arcade Fire. Ne esce fuori il loro "Hotel California", un album fatto di sogni infranti, fantasmi e morte in cui rinnovano con giudizio il loro sound

“Crollano i muri”, recita il teaser del nuovo album dei Kings Of Leon, il settimo della loro storia. Che esagerazione. Qui non c’è nessun muro che cade, nessuna rivoluzione. “WALLS” è l’album di un gruppo di buoni conservatori, ma una novità effettivamente c’è: la band dei Followill s’è sfidata a fare le cose in modo diverso, uscendosene con il suo lavoro più strambo e cupo

Leggi la recensione completa di "WALLS" cliccando qui

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.