Local Natives - la recensione di "Sunlit Youth"

Local Natives - la recensione di "Sunlit Youth"

Terzo disco per la band americana, a più di tre anni da "Hummingbird". "Dimenticatevi tutto quello che abbiamo prodotto finora e quello che il pubblico potrebbe aspettarsi", ha dichiarato Ryan Hahn, chitarrista e voce dei Natives. E' davvero così? Lo abbiamo ascoltato...

 Tuttavia, è difficile dire se si possa parlare di vera e propria svolta. È vero: gli archi hanno lasciato il posto a strati e strati di campionamenti più elaborati, l’andamento dei brani è forse più ipnotico, e in alcuni casi i cori sottili regalano al disco la patina suggestiva della musica ambient. Ma i brani sembrano aver mantenuto lo stesso scheletro e lo stesso portamento dei dischi precedenti: una coerenza che senza dubbio lascerà soddisfatti i fedelissimi della band californiana. 

Leggi la recensione completa di "SUNLIT YOUTH" cliccando qui

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.