Cuore di Metallo: Bring Me The Horizon

Cuore di Metallo: Bring Me The Horizon

Un caleidoscopio di influenze e di suggestioni: questa è la musica che i Bring Me The Horizon, di Sheffield (UK), propongono dal 2004 – anno in cui quattro ragazzi fra i 15 e i 17 anni iniziano a suonare insieme. E prendono il nome della nuova band dall’ultima frase del film “Pirati dei Carabi – La maledizione della prima luna” (le parole sono pronunciate dal capitano Jack Sparrow).

I BRING ME THE HORIZON SONO PROTAGONISTI DI METAL FOR THE MASSES: SCOPRI IL CATALOGO SONY MUSIC CENTURY MEDIA A PREZZO SPECIALE

Fin qui business as usual… ma la creatura BMTH, dopo i primi due album più improntati verso un metalcore/deathcore di stampo statunitense, va incontro a quella che sembra una mutazione genetica in tutto e per tutto. A partire da “There Is a Hell, Believe Me I've Seen It. There Is a Heaven, Let's Keep It a Secret” (un titolo che è tutto un programma!), il loro sound si fa ambizioso, schizoide, imprevedibile; la loro missione è, ora, quella di cambiare continuamente, sfornare dischi che siano uno diverso dall’altro. E iniziano a definirsi “una metal band che ascolta di tutto tranne il metal”, giusto per mettere in chiaro le cose – per bene.

I successivi album vedono il gruppo esplorare territori sempre più lontani dal metalcore/deathcore degli esordi: si toccano i lidi della classica, si implementano i synth, viene utilizzato un intero coro vocale, spuntano notevoli suggestioni pop, ma anche accenni elettronica, post rock, emo, electro rock e alternative rock. Insomma, la paletta espressiva è un vero e proprio vaso di Pandora di stili. E non a caso, secondo la stampa e gli addetti ai lavori, i Bring Me The Horizon sono una delle band più votate all’evoluzione, al cambiamento e alla continua sperimentazione di tutto il panorama metal. E scusate se è poco…

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.