In memoria del grande Mohamed Ali e di ‘Rumble in the Jungle’

Correva il 1974 quando Mohamed Ali si accingeva a sfidare George Foreman, allora campione del mondo dei pesi massimi,  in quello che, anche grazie alle cronache di Norman Mailer, sarebbe assurto alla fama di “più grande evento sportivo del ventesimo secolo”.

Il 30 ottobre, a Kinshasa, in Zaire (allora Congo Belga) Ali vinse all’ottava ripresa per k.o.

Ma aveva vinto da tempo, preparando il combattimento come un gigantesco circo mediatico, presto soprannominato “Rumble in the Jungle”, molto prima che il combattimento avesse luogo. Ali – che come Foreman trascorse mesi sul posto ad allenarsi, tra mille traversie logistiche e politiche - riuscì a essere percepito più nero del suo nerissimo avversario, ergendosi a simbolo in una stagione in cui le ragioni del black power, amplificate dalla cornice africana, erano affare socialmente gigantesco.

A rappresentarle sotto il profilo musicale fu chiamato un altro monumento come James Brown, ingaggiato da Don King: intorno al Padrino del Soul si aggregò un bill di tutto rilievo (B.B. King, Manu Dibango, Miriam Makeba, Bill Whiters, Spinners, Crusaders e Celia Cruz) che diede vita a Zaire 74, un festival di tre giorni che ebbe luogo tra il 22 e il 24 settembre e venne poi documentato nel film “Soul Power”.

Alle due del mattino, due ore prima che il combattimento cominciasse (l’orario era dettato da esigenze di mondovisione), James Brown salì sul palco con i suoi compattissimi JBs e una tuta con la scritta GFOS (“GodFather Of Soul”) e accese la folla: a quaranta gradi di temperatura si succedettero classici come “Black and proud” e “Cold sweat”, mentre Ali e Foreman smaltivano l’enorme stress accumulato prima di salire sul ring.

In futuro sarebbero state scritte varie canzoni su Kinshasa 1974: ricordiamo tra le altre “Rumble in the Jungle” dei Fugees con A Tribe Called Quest, Busta Rhymes e John Forté; “Ali in the Jungle” di The Hours; “Ali Bomaye” di The Game.

Dall'archivio di Rockol - James Brown, musica e parole come dinamite
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.