Bobby Solo, sul viso una lacrima chiamata Veronica. In corso un processo per non averle pagato gli alimenti

Bobby Solo, sul viso una lacrima chiamata Veronica. In corso un processo per non averle pagato gli alimenti

Come riporta Dagospia, Bobby Solo sarebbe nel pieno di una vicenda legale che lo vede contrapposto alla figlia Veronica, avuta 25 anni fa dalla corista Mimma Foti.

La figlia ha denunciato il padre con l’accusa di non averle più pagato l’assegno di mantenimento dal 2009. Il cantante si difende dalle accuse dichiarando: ”Veronica, la mia quarta figlia, l' unico sentimento che mi ha manifestato in vent' anni é stato finanziario. Mi cerca solo con i suoi avvocati. Adesso però ho delle priorità, mio figlio Rayn di tre anni». Aggiunge: ”Era diventata maggiorenne e credevo che potesse mantenersi da sola come hanno fatto gli altri tre figli”.

Secondo i calcoli della procura di Civitavecchia, Roberto Satti, questo il nome di Bobby Solo registrato all’anagrafe, dovrebbe versare un importo di 80mila euro. Al proposito dichiara: “Ho serie difficoltà a fare fronte a queste richieste. La mia attività artistica d' altronde non è più quella di un tempo. Va a periodi. Dall' ultimo cd ho ricavato appena cinquecento euro”.

Veronica è la sua quarta figlia, ”avevo circa cinquant' anni e Mimma Foti diciannove, avevamo un rapporto di lavoro. Sono cose che succedono”. E della relazione con la figlia dice: “Sono anni che le telefono, ma lei non ha mai risposto, mai che mi abbia confidato i suoi problemi. Non ci sono sentimenti sul lato umano, ma soltanto richieste di denaro. Si è incontrata una volta con sua sorella Chantalin, ma solo per questioni soldi». Ora il processo è rinviato al 3 novembre.


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.