Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Gossip / 04/03/2016

Bobbi Kristina Brown, il risultato dell'autopsia: 'Morte causata da droga e annegamento'

Bobbi Kristina Brown, il risultato dell'autopsia: 'Morte causata da droga e annegamento'

Il dipartimento medico-legale della contea di Fulton ha reso noti oggi gli esiti dell'autopsia sul corpo di Bobbi Kristina Brown, la figlia di Whitney Houston scomparsa lo scorso 26 luglio in un hospice di Atlanta dopo una lunga agonia seguita a un incidente domestico mai completamente chiarito: gli esami autoptici condotti sulla salma della figlia della voce di "I Will Always Love You" - riferisce l'Associated Press - hanno evidenziato la presenza nel sangue della giovani di alcol, marijuana e benzodiazepine (ansiolitici), oltre che - in tracce minori - morfina e cocaina.

Gli inquirenti per il momento non si sono sbilanciati circa la posizione di Nick Gordon, il sedicente vedovo di Bobbi Kristina, il primo a chiamare i soccorsi subito dopo l'incidente, sul capo del quale potrebbe pendere un'accusa per omicidio colposo:

"La morte non è chiaramente da attribuire a cause naturali, ma le indagini medico-legali non sono state in grado di stabilire se la morte sia intenzionale o dovuta a una fatalità, pertanto le cause del decesso verranno classificate come indeterminate"

La morte di Bobbi Kristina ricorda tragicamente quella di sua madre, trovata cadavere in una stanza di un hotel losangelino alla vigilia dei Grammy Awards del 2012: nel caso di Whitney Houston, annegata nella vasca da bagno della stanza di albergo che occupava, le cause della morte furono classificate come accidentali.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi