Sanremo 2016, chi è Willy William, l'ospite internazionale della serata di sabato 13 febbraio - VIDEO

Sanremo 2016, chi è Willy William, l'ospite internazionale della serata di sabato 13 febbraio - VIDEO

Con il suo nome il grande pubblico ha confidenza grazie a "Ego", il singolo pubblicato alla fine dello scorso novembre che ha scalato le classifiche belghe, francesi, italiane e israeliane, ma Willy Williams - il dj e produttore franco-giamaicano ospite dell'ultima serata dell'edizione 2016 del Festival di Sanremo - ha un curriculum già piuttosto nutrito alle spalle.

Acquisita una certa notorietà presso gli appassionati grazie al suo lavoro con DJ Flex sul brano "B Boyz Shake da Body", nel 2003, e l'anno successivo come produttore (sotto lo pseudonimo di Lord William) di "Tragedie", William poco dopo entra a far parte della formazione dancehall di Bordeaux Collectif Métissé, pur continuando a lavorare come solista.

A partire dal 2010 viene chiamato a collaborare prima da Les Jumo (su "C Show", nel 2012), poi da Ridsa (che lo vuole, insieme a Ryan Stevenson, per "Je n'ai pas eu le temps", nel 2013), da DJ Assad (per "Li tourner" e "Alalila", nel 2013 e nel 2014) e poi ancora da Les Jumo, sempre nel 2014, per "L'Italienne". Nel 2015, insieme a Cris Cab e Tefa & Moox, ha contribuito al remake del classico di Sting "Englishman in New York". Prima di pubblicare "Ego", William aveva spedito sul mercato il singolo "Te quiero", che però nel nostro Paese non è stato capace di segnalarsi in classifica.


Come riferisce l'edizione online della Stampa, il suo nuovo album - "Ego", prodotto da un'etichetta di Verbania - sarà promosso dal vivo in Italia con “Ego future live”, serie di eventi che debutterà nel nostro Paese il prossimo 12 marzo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.