MTV EMA, ecco com'è andata al Forum: report e foto

MTV EMA, ecco com'è andata al Forum: report e foto

Le luci del Forum di Assago si vedono fin quasi da Milano, arrivando in tangenziale. Uno dei luoghi storici dei concerti italiani è tornato ad ospitare, dopo 17 anni, uno dei più importanti eventi televisivi-musicali in circolazione, i MTV EMA. 
La trasformazione del luogo è evidente fin da lontano, e non è solo per i fari che sparano luce nel cielo. Anche prima di entrare, con un’imponente sicurezza che regola ogni varco e ogni accesso al luogo, fin dal ponte della metropolitana; avvicinandosi al Forum, si nota un affollamento di “vip”, celebrità e addetti ai lavori - o di gente che vuole farsi passare per una di queste categorie. Tutti cercano la loro strada verso l’ingresso, possibilmente in anticipo per andare all’aperitivo pre-spettacolo. Dietro le transenne dell’accesso all'area VIP ragazzini e ragazzine cercano di avvistare qualcuno, urlando appena vedono facce conosciute o che pensano di riconoscere. 

GUARDA QUI LA FOTOGALLERY DELLE PERFORMANCE DEGLI MTV EMA 2015

Anche dentro il Forum è trasformato, con la capienza abbondantemente ridotta dal palco: una lunga passerella che taglia la platea, con due megaschermi alle estremità. In platea i posti  sono stati assegnati con un casting: gli MTV EMA sono uno show televisivo, dai tempi millimetrici, ma godibile anche dal vivo, pur con gli inevitabili tempi morti - riempiti con musica sui megaschermi.

Il tutto inizia alle 21 spaccate, dopo un countdown con Fabiola Casà di Radio 105 che scalda il pubblico - che impazzisce al solo sentire ogni nome previsto in serata. In particolare quello di Justin Bieber, che porta le urla all’interno del Forum ad un livello ancora più alto di quello “normale” che suscitano le altre star. Quando Bieber vince il primo premio assegnato, quello come “Best male” e il suo nome viene pronunciato 3 o quattro volte in pochi secondi, i volumi delle urla si alzano, se possibile, ancora di più - lui ringrazia con poche parole. Ma tutto questo succede dopo un po’. Siamo ad uno show di MTV, non a Sanremo: si inizia subito con la musica, senza fronzoli. Due performance all'inizio: quella di Macklemore & Ryan Lewis, che apre lo show con dei tapis roulant giganteschi, e quella di Jason De Rulo - entrambi molto spettacolari anche viste al Forum. 

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/CiqTAkqrFoPmhQmPFVm6-RqJ44s=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fmtv-ema-performances-018.JPG

Lo spettacolo puro arriva dopo: il neopresentatore Ed Sheeran appare a suo agio, così come Ruby Rose: entrano in scena sparando coriandoli e fiamme. Ma a loro spetterà “solo” il compito di ricucire i vari interventi, tra una premiazione e una performance e l’altra. Come da tradizione negli show di MTV, spesso i presentatori dei vari premi entrano da soli  - accompagnati da un’inquietante donna con la testa dentro un televisore.

La prima performance davvero spettacolare è quella di Ellie Goulding, che esce da un gigantesco cristallo messo in mezzo alla passerella: Il Forum canta “Love me like you do” in coro, illuminandosi con  le torce dei telefonini.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/e5gt2ASNCdCUcy4GhHxor6d6NjU=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fmtv-ema-performances-035.JPG
 Ben altro effetto rispetto alla performance del giorno prima in Piazza Duomo - da dove invece si esibiscono questa sera i Twenty One Pilots, in collegamento. Dal vivo, anche la performance di Rudimental ed Ed Sheeran - musicalmente efficace - sembra banale: è “solo” un gruppo di musicisti statici che cantano sopra degli schermi a forma di cassa. Molto spettacolare, almeno l’inizio, quella di Justin Bieber, che canta in trasparenza dietro un megaschermo (poi diventa un più banale balletto in mezzo ai laser), e la parte finale di quella di Jess Glynne, che parte piano e voce, poi raggiunge la band dentro ad un megaschermo, e sembra suonare dentro l’acqua. Applaudissimo e cantatatissimo James Bay, con una “Hold back the river” seppure un po’ stonata all’inizio: una canzone quasi-rock spicca in mezzo ad una serie di performance appiattite sul pop e sull’elettronica. L’altra eccezione è Andrea Bocelli - la sua “Con te partirò” è cantata a squarciagola. Bocelli è invece sembrato un po’ impacciato nel duetto con Tori Kelly. Semplice ed efficacissima la performance di Pharrell Williams per "Freedom", con ballerine multicolori che chiudono la serata.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/Q4NH73xaF5Hf_utTALtKzwH5kLc=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fmtv-ema-performances-050.JPG
 I premiati - quelli presenti - sono in una pedana rialzata al livello del palco, e da lì sì muovono quando devono prendere i premi - alcuni intervengono a distanza, con video, come Nicki Minaj, One Direction, Shawn Mendes. Qualcuno dei premiati - Taylor Swift e One Direction - non si palesa neanche con un videosaluto.

Il vincitore della serata - per presenza, urla, e premi - è Justin Bieber: si porta a casa ben 5 riconoscimenti (qua la lista completa dei premiati). Così doveva essere, soprattutto per sancire definitivamente il ritorno alla musica pop dopo le polemiche degli ultimi anni, e così è stato.

Come un vero “media event” (chi ha studiato comunicazione si ricorderà quel gran libro, “Le grandi cerimonie dei media”, di Katz e Dayan), gli MTV EMA sono molto più delle due ore viste in TV - sono anche e soprattutto quello che è successo prima (compreso il concertone di ieri in Piazza Duomo e ovviamente il red carpet), e quello di cui si parlerà domani. Ma, ad essere sinceri, non c'è stato molto di memorabile. Al di là della consacrazione del ritorno alla musica di Bieber, non c’è stato neanche nessun twerking, nessun bacio tra Madonna e Britney, per citare alcune “performance” di show di MTV che hanno fatto storia.  C’è stato “solo” un lineare ed efficace spettacolo musicale, visivamente e filosoficamente molto in stile anni '90 (in questo MTV mostra i suoi anni) con alcune performance belle, altre meno. Uno spetttacolo che ha portato a Milano star musicali, celebrità varie, tantissima musica e anche un bel po’ di visibilità - in un momento in cui la città ha un livello internazionale che non aveva da tempo. Missione compiuta, in questo senso.

(Gianni Sibilla)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.