Foo Fighters, parla Dave Grohl: 'Dovevamo suonare agli Emmy Awards, ma hanno tagliato la nostra apparizione'

Foo Fighters, parla Dave Grohl: 'Dovevamo suonare agli Emmy Awards, ma hanno tagliato la nostra apparizione'

La domanda è plausibile, specie dopo il lungo periodo di sovraesposizione mediatica che ha interessato la band di Dave Grohl: e se qualcuno dei Foo Fighters potesse anche fare a meno? Il gruppo, che già da prima della pubblicazione della sua più recente fatica in studio, "Sonic highways", è praticamente onnipresente su palchi e media - per non parlare dei social network, dove la formazione può fare affidamento su un tasso di viralizzazione delle proprie gesta impressionante - pare abbia ricevuto un "no, grazie" all'edizione degli ultimi Emmy Awards, gli "Oscar televisivi" chiusisi lo scorso fine settimana a Los Angeles.


La band non è tornata a casa a mani vuote, dalla serata di gala, portandosi a casa due statuette nelle categorie Outstanding Sound Editing for Nonfiction Programming e Outstanding Sound Mixing for Nonfiction Programming (entrambi per il documentario collegato al loro ultimo album), ma secondo Dave Grohl - intercettato per le vie di Los Angeles da un reporter di TMZ - durante le premiazioni ai Foo Fighters sarebbe stato accordato, in principio, molto più spazio di quanto poi non concesso effettivamente: l'ex batterista dei Nirvana, infatti, ha sostenuto di essere stato contattato dagli organizzatori in un primo momento (anche) per una performance da tenere durante la serata, set poi tagliato dagli autori del programma prima della compilazione della scaletta definitiva.


"Si pensava che fossimo tra i performer degli Emmy Awards, dovevamo suonare durante la serata poi però la nostra apparizione è stata tagliata"


Incalzato dal cronista sulle ragioni del brusco cambio di programma, Grohl è stato piuttosto criptico:


"[Perché non ci hanno fatto suonare] non te lo posso dire. Fai le tue ricerche. Però l'hanno fatto..."


Con il proprio frontman in via di guarigione dall'infortunio costato la frattura di una gamba a Grohl all'inizio dello scorso giugno, i Foo Fighters sono attesi in Italia per due concerti ufficiali i prossimi 13 e 14 novembre rispettivamente a Bologna e Torino, eventi ai quali si potrebbe affiancare un'apparizione a sorpresa come coronamento dell'iniziativa attuata alla fine dello scorso luglio a Cesena Rockin1000.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.