Bob Geldof a chi critica Band Aid: 'Vaffanculo'

Bob Geldof a chi critica Band Aid: 'Vaffanculo'

In modo probabilmente non troppo diplomatico, ma sicuramente al riparo da qualsiasi fraintendimento, Bob Geldof ha rivolto il più classico degli inviti stizziti ai detrattori del quarto capitolo della saga di Band Aid, che solo meno di un mese fa ha immesso - come da tradizione per scopi benefici - una nuova versione dell'ormai classico natalizio "Do they know it's Christmas?". L'esternazione dell'ex Boomtown Rats - che segue quella, analoga, di Sinead O'Connor - è stata affidata alle colonne del Telegraph, che ha chiesto all'artista un commento alle dichiarazioni di William Pooley, infermiere sopravvissuto all'Ebola - il terribile virus che sta flagellando l'Africa occidentale e causa scelta da Band Aid 30 per la propria missione - secondo i quale il testo del brano benefico sia superficiale e mediocre.

"Per favore, è solo una canzone pop", ha spiegato Geldof: "Rilassatevi: non è una tesi di dottorato. Che vada affanculo". Lo stesso consiglio, solo in forma più garbata, è rivolto anche a chi - come Emeli Sandé (che, pure, ha preso parte all'iniziativa), Lily Allen e Damon Albarn - ha espresso riserve di varia natura nei confronti dell'iniziativa: "Se vogliono offendermi, sono più che i benvenuti, perché non me ne potrebbe fregare di meno", ha proseguito Geldof, "Davvero, hanno scelto il tipo sbagliato. La verità dietro questa canzoncina è molto più brutale: se è qualcosa che può alleviare il dolore, l'agonia, o permettere a qualcuno di morire con un po' più di dignità, allora vuol dire che ha una sua ragione d'essere. E' molto semplice".

Ad oggi, secondo quanto riferito da Geldof, "Do they know it's Christmas" ha incassato, dal giorno della sua pubblicazione, oltre un milione e mezzo di sterline (pari a 2 milioni e 300mila dollari): ad oggi, tuttavia, Geldof non ha ancora risposto alle osservazioni di Sandra Miniutti dell'associazione no profit Charity navigator, che alla fine dello scorso novembre chiese maggiore chiarezza circa la destinazione dei fondi raccolti.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.