E' morto Bob Crewe, autore (tra gli altri) per i Four Seasons - VIDEO

E' morto Bob Crewe; il cantautore, produttore e autore di canzoni, noto ai più per aver composto e prodotto brani portati al successo, negli anni '60, dai Four Seasons (tra questi anche "Sherry" - che fu il primo brano del quartetto a raggiungere la prima posizione in classifica - e "Big girls don't cry"), si è spento all'età di 83 anni.



Nato a Newark e cresciuto a Belleville, nel New Jersey, Bob Crewe si avvicinò alla musica da bambino, imparando a suonare brani di artisti quali Duke Ellington e Harry James.

Dopo aver terminato gli studi, Crewe partì alla volta dell'Europa e al suo ritorno negli States firmò alcuni contratti discografici come solista. Dopo aver collaborato con alcuni artisti e gruppi quali i Rays (per i quali scrisse, insieme a Frank Slay, il brano "Silhouettes" - .Bob Dylan, alla fine degli anni '60, realizzò una sua versione della canzone: questa cover sarà inclusa all'interno del cofanetto "The basement tapes complete", in uscita il prossimo 4 novembre) e il duo composto da Billy & Lillie. Nel 1961 Crewe registrò due album come cantante solista ed in seguito conobbe Bob Gaudio: il primo frutto della loro collaborazione fu il brano "Sherry", scritto da Gaudio e prodotto da Crewe. Fu proprio insieme a Gaudio che Bob Crewe compose alcuni dei brani portati al successo dai Four Seasons (la storia del quartetto è stata oggetto di un recente film, "Jersey Boys", con regia di Clint Eastwood), molti dei quali furono poi oggetto di cover da parte di altri artisti (come nel caso di "The sun ain't gonna shine (anymore)", registrata anche dai Walker Brothers).















Nel 1965, Crewe fondò la sua etichetta discografica, la DynoVoice Records, per la quale incisero artisti quali Eddie Rambeau, i Toys, Billy Lee & The Rivieras (ribattezzati Mitch Ryder & the Detroit Wheels); in questi anni contribuì a portare al successo la band dei Tremeloes (che, tuttavia, non incideva per la sua etichetta), i quali incisero una cover di "Silence is golden" (brano già registrato dai Four Seasons), incise egli stesso per la sua etichetta sotto il nome di The Bob Crewe Generation il brano strumentale "Music to watch girls by" e incise assieme a Charles Fox (sempre sotto il nome di The Bob Crewe Generation) la colonna sonora del film "Barbarella" (di Roger Vadim e con Jane Fonda).





















Nel 1967, ancora in coppia con Gaudio, Bob Crewe compose per Frankie Valli il brano "Can't take my eyes off you", il quale riscosse un notevole successo. Della canzone, nel corso degli anni, sono state realizzate innumerevoli cover.









Alla metà degli anni '70 Bob Crewe formò, insieme a Sir Monti Rock III, la band dei Disco-Tex and the Sex-O-Lettes, con la quale incise brani di successo come "Get dancin'" e "I wanna dance wit' Choo".









Incitato dal produttore Jerry Wexler, nel 1977 Crewe pubblicò l'album solista "Motivation", che lo vide collaborare anche con il cantautore Kenny Nolan; la collaborazione tra i due fu portata avanti negli anni e vide Crewe e Nolan comporre brani, divenuti poi delle hits, per lo stesso Frankie Valli ("My eyes adored you") e per le Labelle di
Patti LaBelle ("Lady Marmalade").















Negli anni '80, Crewe produsse insieme a Jerry Corbetta e a Ellie Greenwich l'album del cast del musical di quest'ultimo, "Leader of the pack" (l'album ricevette anche una nomination ai Grammy Awards). Nel 1985, il nome di Bob Crewe fu inserito nella Songwriter's Hall of Fame e dopo questo importante avvenimento Crewe decise di intraprendere l'attività di pittore, partecipando ad alcune mostre.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.