NEWS   |   Pop/Rock / 09/09/2014

Tom Waits, ritorna il video animato "perduto" del 1979. VIDEO

Tom Waits, ritorna il video animato "perduto" del 1979. VIDEO

"Tom Waits for no one", il minifilm di sei minuti diretto da John Lamb in cui una versione animata di Tom Waits esegue "The one that got away", potrebbe ritornare disponibile in forma restaurata. All'epoca dell'uscita (1979) il minifilm ricevette ampi elogi da critica e pubblico per l'innovativo impiego della tecnica del rotoscopio. Il rotoscopio è una tecnica di animazione ideata da Max Fleischer e utilizzata per creare un cartone animato in cui le figure umane risultino realistiche. Il disegnatore ricalca le scene a partire da una pellicola filmata in precedenza. In origine, le immagini filmate in precedenza venivano proiettate su un pannello di vetro traslucido, dove fungevano da supporto per l'attività di disegno. Recentemente questo congegno è stato sostituito dal computer. Esempi di applicazione del rotoscopio sono i cartoni animati di Betty Boop di Max Fleischer,



"Biancaneve e i sette nani" e "Cenerentola" di Walt Disney (rispettivamente 1937 e 1950), alcune sequenze - in particolare quella di "Lucy in the sky with diamonds" - del film "Yellow Submarine" dei Beatles (1968),



i film "Heavy metal" (1981) e "American pop" di Ralph Bakshi (1981), il video di "Take on me" degli A-Ha (1985).



Il minifilm di Lamb venne creato partendo da una ripresa dal vivo filmata al La Brea Stage di Hollywood poi convertita a mano in cartone animato.



Il 19 settembre Lamb lancerà una campagna su Kickstarter per cercare fondi destinati alla commemorazione del trentacinquennale di "Tom Waits for no one", prevista per il 20 e 21 marzo del 2015 ai Catchlight Studios, nuova denominazione per la stessa sede del La Brea Stage. Il denaro raccolto servirà a trasferire il materiale originale su un nuovo supporto più moderno, per restaurare il film e i disegni e anche per restaurare l'apparecchiatura utilizzata per la produzione. Inoltre è prevista la pubblicazione di un "Tom Waits for no one scrapbook", che documenti le varie fasi di lavorazione del minifilm - del quale qui sotto potete vedere la versione originale.



 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi