Sparatoria a Hollywood, Suge Knight ferito ad un party di Chris Brown

Nuovi guai, di quelli seri, per  Suge Knight: il produttore ed ex boss della Death Row Records è stato ferito nel corso di una sparatoria svoltasi ieri notte a West Hollywood, in una discoteca durante un party di Chris Brown.

Secondo quanto riportato da TMZ, il tutto si è svolto verso l'una e mezza di notte al nightclub 1OAK, dove Brown  aveva organizzato una festa per anticipare i Video Music Awards di MTV che si svolgeranno questa sera a Los Angeles. Il produttore sarebbe stato raggiunto da sei colpi d'arma da fuoco, due dei quali a stomaco e braccio; sarebbe uscito da solo dal locale, quindi raccolto dalla polizia che l'avrebbe caricato in ambulanza e immediatamente portato in ospedale. Qui sarebbe stato operato: non sarebbe in pericolo di vita, ma comunque in un reparto di cure intensive. Tra i feriti della sparatoria ci sarebbero altre tre persone.

Verso mezzanotte, al party (non collegato direttamente alla manifestazione di MTV, ma organizzato in maniera indipendente da Brown) era partita una rissa quando era stato rifiutato l'ingresso al rapper The Game e al suo entourage; secondo quanto riferito da diversi testimoni, il rapper se n'era già andato al momento della sparatoria; non è chiaro al momento se c'è una relazione tra i due eventi. Chris Brown ha poi così commentato l'episodio su Twitter.





 

Knight non è nuovo a queste situazioni, anzi. Era già stato ferito ad un party pre-VMA nel 2005 (in quel caso a Miami, ad un evento organizzato da Kanye West). Ma soprattutto, con  la Death Row - andata in bancarotta e fallita nel 2007 - si trovò al centro della faida tra rap West Coast ed East Coast: pubblicò Tupac Shakur prima che questi venisse ammazzato a Las Vegas nel 1996 in un agguato, seguito pochi mesi dopo dall'uccisione del rivale Notorius B.I.G., avvenuta nel marzo 1997. Gli omicidi sono ufficialmente irrosolti, ma per molto tempo Knight è stato ritenuto coinvolto in entrambi i casi, seppure senza prove.

Alla fine del 2013, Knight era ritornato agli onori delle cronache per aver rischiato nuovamente il carcere: in regime di libertà vigilata, non si era presentato in tribunale  per un'udienza in cui si dovevano discutere due casi che lo vedevano al banco degli accusati.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.